Home

Laura Pausini, in quattro mesi conquista l’affetto sudamericano

 Assieme a pochi altri tiene alto il nome della musica italiana, che, con la sua voce, arriva e conquista l’America Latina. È Laura Pausini l’artefice di questo grande successo.

La cantante, da quattro mesi in Messico, è stata eletta la miglior coach per il pubblico di “La Voz Mexico”, ha ricevuto tre nomination al PremioLo Nuestroe ha concluso con successo il tour in America e in Messico. Inoltre ha ricevuto le chiavi della città di Tijuana, inaugurando ilPaseo de la Fama, la Walk of Fame messicana, scoprendo la stella a lei dedicata. Laura si è congedata dal suo pubblico televisivo dopo 4 mesi da protagonista come coach internazionale sulla poltrona de “La Voz Mexico”.

Premi questi che vanno ad aggiungersi al Icon Award, riconoscimento importante attribuitole in relazione al suo contributo circa la diffusione della musica e dell’arte italiana nel mondo con oltre 70 milioni di copie vendute in vent’anni di carriera. Nel 2015 la cantante è attesa con il suo The Greatest Hits World Tour, prodotto da FEP Group, in Australia, a Melbourne (13 febbraio) e a Sydney (14 febbraio) e in Russia, a Mosca (17 febbraio), paesi in cui si esibirà per la prima volta nella carriera. E se da gennaio sarà già a lavoro per il prossimo album, nel frattempo la Pausini si gode il successo e l’apprezzamento maturato nei suoi confronti dal pubblico sudamericano.

Nel corso dell’ultima puntata del talent che la vede in veste di giurata, Laura ha raggiunto la finalissima a 2 del programma dopo aver superato, grazie ai voti raccolti dal suo pupillo, i team di Ricky Martin e Yuri, portando ad un passo dalla vittoria, per la prima volta nella storia del programma, un vero rocker, Kike, sconfitto al rush finale solo dal giovane esponente del regional mexicano, il genere musicale tradizionale del paese sudamericano, del team di Julion Alvarez. Laura ha duettato sulle note di “Primavera anticipada” con il suo finalista Kike, il primo concorrente delle blind audition ad averla scelta.

Durante le puntate ha dimostrato grande complicità con gli altri coach: Ricky Martin, Julion Alvarez e Yuri, quest’ultima ospite d’eccezione sul palco di Laura durante il concerto di Città del Messico. Inoltre la cantante ha ricevuto 3 nomination al Premio Lo Nuestro 2015, uno dei traguardi più importanti per la musica latina, assegnati ogni anno da Univision in base ai voti del pubblico raccolti sul sito del network.

Laura Pausini è, infatti, in gara nelle categorie: Pop-Album del Ano con “20 Grandes Exitos” (versione spagnola di “20-The Greatest Hits”), Pop-Artista Feminina del Ano e Tropical-Colaboriación del Ano per “Se fué” cantata con Marc Anthony. Laura si è aggiudicata un Lo Nuestro già nel 1995, a soli 2 anni dalla vittoria al Festival di Sanremo, come Miglior artista pop emergente, il primo riconoscimento internazionale della sua carriera, ricevendo poi altre due statuette, nel 2006 e nel 2010 sempre come Artista Femminile Pop dell’anno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico