Home

Il Napoli pareggia in extremis con la Samp e va al terzo posto

 Il Napoli strappa in pieno recupero un pareggio sul campo della Samp e trattiene con molta fatica il terzo posto in classifica.

Passa in vantaggio nella ripresa Eder, bravo a girarsi su di una monetina al limite dell’area, a lasciare sul posto Albiol e David Lopez, per poi far partire un preciso e potente tiro di destro che si spegne alla sinistra di Rafael. Il pareggio di Zapata arriva in pieno recupero, con il Napoli in dieci uomini dopo l’espulsione di Koulibaly, bravo a mandare alle spalle di Romero uno splendido cross di Ghoulam.

Dunque un’incornata di Zapata in pieno recupero permette al Napoli di mantenere il terzo posto, dopo che la Samp per tutto il secondo tempo aveva dimostrato di poterglielo strappare. Il terreno scivoloso e irregolare del Luigi Ferraris condiziona la gara fin dai primi minuti, con numerosi errori in fase d’appoggio di entrambe le squadre, che faticano a mantenere il possesso palla.

Paga, invece, il pressing che permette alle due squadre di farsi pericolose soprattutto in contropiede, anche se nella prima mezzora le emozioni sono praticamente inesistenti, se si escludono un colpo di spalla di poco a lato di Ghoulam per il Napoli ed un batti e ribatti nell’area napoletana, che però premia la retroguardia di Benitez.

La partita si infiamma al 35′ con una veloce azione del Napoli, sugli sviluppi di una punizione sbagliata dalla Samp, con Maggio che mette uno splendido lancio sui piedi di Higuain, il quale però al momento della conclusione si fa beffare dal compagno di Nazionale Romero in uscita. Il primo tempo si chiude con i padroni di casa nella metà campo ospite, ma senza mai impegnare Rafael.

La ripresa si apre con un intervento molto dubbio in area di rigore della Samp, con Rizzo che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trattiene la maglia di Albiol, ma Rocchi non vede. Al 12′ è però la Samp a portarsi in vantaggio con uno splendido numero di Eder, che dopo aver ricevuto palla al limite dell’area, lascia sul posto Albiol e fa partire un preciso destro che sorprende Rafael.

Benitez risponde immediatamente gettando nella mischia Mertens, ma la risposta è affidata alla coppia Hamsik-Higuain, che confezionano al 18′ la palla per i pareggio, ma la conclusione del Pipita è troppo centrale e facile preda di Romero.

La reazione dei partenopei è veemente e la difesa della Samp vacilla, ma non cede. Negli ultimi dieci minuti Benitez gioca il tutto per tutto schierando anche Zapata in attacco, ma sono i blucerchiati a farsi più pericolosianche nel finale con uno straripante Eder, il quale riesce anche a provocare l’espulsione di Koulibaly per doppia ammonizione.

Sembra finita, ma in pieno recupero è molto bravo Ghoulam, anche sfruttando un buon movimento di Mertens, a crearsi spazio sulla sinistra ed a mettere in mezzo un pallone pericoloso sul quale si avventa proprio l’ultimo entrato Zapata, il quale batte Romero di testa, ammutolendo uno stadio che fino all’ultimo aveva sperato nel terzo posto in classifica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico