Home

Alessia Marcuzzi: “Vi racconto le mie nozze”

 

 Ha regalato le foto delle sue nozze alle sue followers della rete che la seguono, quotidianamente, su La pinella.com, il blog con cui Alessia Marcuzzi parla di moda, lifestyiling e della sua vita da mamma.

Un vero e proprio album di nozze, quello che la conduttrice ha sfogliato virtualmente con i propri seguaci. Il matrimonio con Paolo Calabresi è uno dei momenti più importanti che la neosposa ha vissuto nell’ultimo periodo. “Diario di un giorno speciale”,scrive Alessia pubblicando foto e dettagli della sua “romantica fuga d’amore” in Inghilterra. Alessia e Paolo si sono detti “sì” in una chiesetta nella campagna inglese del Cotswold, vicino a Londra.

Una cerimonia per pochi intimi, a cui hanno preso parte i dieci testimoni, cinque a testa, e i figli, rispettivi dei neo sposi. Un matrimonio, che come racconta la Marcuzzi, è stato messo in piedi in due mesi, costringendola ad organizzare in tutta fretta i preparativi e soprattutto il tutto fatto in gran segreto. Per l’abito la bionda conduttrice ha scelto una creazione di Giambattista Valli, firma del Made in Italy. “Le scarpe, comprate a Parigi due giorni prima delle nozze, erano diJimmy Choo”, racconta la Marcuzzi sottolineando come quello di Valli fosse l’abito più adatto a lei, perché rock e bellissimo.


“Abbiamo deciso di fare tutto in gran segreto, per cercare di fare una cosa molto intima e, anche perché volevamo che quel giorno fosse tutto nostro e dei nostri cari, in un luogo dove non ci conoscesse nessuno. E direi che ce l’abbiamo fatta!”, dice la conduttrice sul suo Blog, dove soddisfa tutte le curiosità dei suoi pinelli e delle sue pinelle. E poi il menù del pranzo tutto dedicato ai sapori italiani e la torta, creata appositamente per i due sposi da una famosa cake designer inglese che si chiamaPeggy Porschen.Cinque testimoni a testa, “Marella, Claudia, mia cugina Valentina, Ezia e Daniela per me e, Alessio, Luigi, Nicola, Daniele e Andrea per Paolo”. Gli uomini tutti rigorosamente in tight e dress code: i colori del bosco per le donne. E ancora la prima e unica foto circolata sui media, scattata col telefonino dalla sua amica Claudia e la piccola Mia, che credeva il matrimonio fosse il suo, poi la festa durata fino a notte tarda, di cui però parlerà più avanti…

 

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico