Italia

Alessandro Siani torna alla regia: “Si accettano miracoli”

Alessandro Siani ancora dietro la macchina da presa: il regista e attore napoletano da il benvenuto al nuo0vo anno con “Si accettano miracoli”. Dopo il grandissimo successo di pubblico riscosso con “Il principe abusivo”, prima pellicola di cui ha curato la regia, Siani cerca di superare il record di 14 milioni di euro di incassi con il suo nuovo film, in uscita il 1 gennaio.

Il film è stato prodotto da Cattleya e Rai Cinema e distribuito dalla “01 Distribution”. Location delle riprese sono stati gli splendidi paesaggi tra Sant’Agata de’ Goti e Scala, sulla costa cilentana. Nel cast Fabio De Luigi, Serena Autieri, Ana Caterina Morariu, Giacomo Rizzo Benedetto Casillo e Francesco Procopio.

La trama, scritta a sei mani con Gianluca Ansanelli e Tito Buffolini, verte sulla figura di Fulvio (Siani), manager senza scrupoli in una nota multinazionale. Dopo aver fatto piazza pulita dei rami secchi nell’azienda, si ritrova improvvisamente licenziato a sua volta. La sua reazione, allarmata e incontrollata gli costa cara: un mese di servizi sociali da scontare nella casa famiglia di suo fratello Don Germano (De Luigi), parroco di un piccolo borgo del sud d’Italia. Fulvio cambia vita radicalmente e, immediatamente, comprende quanto ci sia bisogno di un vero e proprio “miracolo” per aiutare i suoi nuovi compagni di viaggio. E, senza troppe cerimonie ne “inventa” uno, cambiando le sorti del piccolo borgo, redendolo nuova meta di culto per migliaia di fedeli. Il piano sembra funzionare, fin quando non inizia una serie di intoppi ed equivoci tutti da ridere, che fanno vacillare sempre più il piano di Fulvio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico