Sant’Arpino

Capone: “Che sia un anno di speranza e rinascita”

Sant’Arpino – A poche ore dalla fine del 2014 il consigliere comunale di Sant’Arpino, Francesco Capone, rivolge i propri auguri ai suoi concittadini.

“Quello che stiamo per lasciarci definitivamente alle spalle – dichiara Capone – è stato un anno ricco di momenti significativi per la nostra comunità. Un anno denso che, seppure fra mille criticità e problematiche, ha rappresentato, sotto diversi punti di vista, un periodo di speranza e di rinascita per una collettività che sta cercando di riprendere in mano il proprio destino.

Come per tutti gli italiani, il 2014 per i santarpinesi è stato un nuovo anno durante il quale la crisi economico sociale, che colpisce l’intero mondo occidentale da ormai sette anni, ha continuato a picchiare duro. Una crisi che si ripercuote inevitabilmente su svariati ambiti della vita quotidiana e che presenta il conto in maniera ancora più salata in zone come le nostre, che scontano un’arretratezza sistemica endemica. Ma nonostante tutto questo  i santarpinesi, come detto in precedenza, in questo anno hanno dimostrato di saper reagire, di volersi mettere in gioco.

Emblematiche sono le iniziative sociali di tante associazioni che cercano di dare il proprio contributo alla crescita della comunità, la volontà di cambiare la situazione politico amministrativa locale di tante persone che, riunendosi in movimenti, hanno deciso di diventare protagonisti della vita sociale, stanchi delle deleghe in bianco troppe volte concesse ad una classe politica che spesso e volentieri è venuta meno agli impegni presi.

E proprio da questi semi che sono certo che germoglierà un 2015 foriero di grandi e positivi cambiamenti per Sant’Arpino e l’intera area atellana. Quello alle porte sarà un anno ricco di momenti importanti in cui tutti saranno chiamati a svolgere la propria parte per scrivere una parola di speranza e di rinascita per il nostro paese.

E l’augurio che rivolgo ai santarpinesi è proprio quello di riappropriarci del destino della nostra amata Sant’Arpino, affinché ritorni a svolgere quel ruolo di comunità guida e modello del comprensorio aversano e dell’intera provincia di Caserta. Auguro ovviamente a tutti di avere, e trovare, le soddisfazioni all’interno proprio nucleo familiare e del contesto sociale, consapevole del fatto che solo guardando con ottimismo e voglia di fare al futuro si potrà costruire una realtà in grado di soddisfare le legittime aspettative di ognuno.

Buon 2015 a tutti voi”. 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico