Aversa

Expo, Capasso: “Noi facciamo i fatti, altri critiche per partito preso”

 Aversa. “E’ vero che il consigliere Michele Galluccio consiglia tutti su tutto, ma è vero anche che quando poteva fare piuttosto che consigliare, non l’ha fatto. Forse perché è più facile criticare che fare”.

Così esordisce il consigliere comunale Rosario Capasso nel rispondere al comunicato critica sull’Expo. “Questa amministrazione si differenzia nei fatti. Abbiamo partecipato con successo alla manifestazione di piazza Dante a Napoli prevista dall’Anci Campania come trampolino di lancio nel cammino di avvicinamento all’Esposizione universale di Milano, dove Aversa e le sue eccellenze enogastronomiche sono state protagoniste. I nostri prodotti sono stati apprezzati da tutti gli avventori allo stand che è risultato uno dei più visitati (basta vedere il video che comprova tale circostanza), così come dal presidente regionale dell’Anci Campania Iannuzzi che si è congratulato personalmente per r quanto messo in campo dalla Città di Aversa”.

“Non ci siamo improvvisati. – incalza il capogruppo di Noi Aversani – La manifestazione è stata programmata, qualificata e attuata. Le aziende che hanno collaborato con noi sono di primaria importanza come l’Antica Casearia Fierro, le Cantine Menale. Era altresì presente al nostro stand anche il presidio locale dello slow food cui vanno i nostri ringraziamenti”.

“Del resto – continua – la nostra presenza è stata importantissima per sentire quei luoghi comuni che vogliono che i prodotti della Terra dei Fuochi siano boicottati, in quanto abbiamo dato riferimenti documentali della tracciabilità dei prodotti esposti e che pertanto sono stati apprezzati e degustati dalla folla presente. Il nostro stand è stato il più accorsato rispetto agli altri stand presenti in piazza Dante alla manifestazione Expo2015”.

Il capogruppo conclude: “Noi facciamo i fatti, le chiacchiere le lasciamo agli altri. Rendendoci conto che ci sono persone che vogliono criticare solo per partito preso piuttosto che con cognizione di causa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico