Trentola Ducenta

Natale, M5S chiede prevenzione su uso di armi e fuochi d’artificio

 Trentola Ducenta. Il gruppo del Movimento Cinque Stelle di Trentola Ducenta propone al sindaco Michele Griffo, al Consiglio comunale ed alla Giunta, di attivare una serie di iniziative atte a prevenire le drammatiche conseguenze dell’uso indiscriminato dei fuochi d’artificio e delle armi da fuoco, che ogni anno si registrano sul territorio.

“Ogni anno – spiegano i pentastellati – nel periodo delle festività natalizie, e soprattutto a Capodanno, si deve fare i conti con i bollettini medici da vera e propria guerra civile, con decine di feriti. Spesso sono i più piccoli a farne le spese, vittime inconsapevoli di una cultura sbagliata, che fa uso di fuochi d’artificio illegali o peggio ancora di armi da fuoco”.

“L’uso di fuochi d’artificio, tra l’altro, – continuano dal M5S – non è solo pericoloso direttamente per chi li maneggia, ma anche per l’ambiente, provocando un vertiginoso aumento delle polveri sottili presenti nell’aria in una Terra già avvelenata dai Fuochi dei rifiuti tossici; recenti studi, infatti, hanno portato alla luce il mix di sostanze che compongono questi tradizionali esplosivi: tra i metalli usati come propellenti e coloranti troviamo polveri di stronzio (rosso), bario (verde), rame (blu), alluminio e titanio (argento) e ferro (oro)”.

Le iniziative da porre in essere, a cui il gruppo dei cinquestelle si rende disponibile a collaborare, potrebbero riguardare diversi aspetti a lungo e medio termine.

“Tra i primi – spiegano – andrebbero attivate campagne di sensibilizzazione soprattutto nelle scuole, magari con la collaborazione delle forze dell’ordine, come gli artificieri dei carabinieri, degli esperti in materia, di educatori, del Wwf (per il problema dei disagi che provocano i fuochi agli animali). A queste necessarie misure a lungo termine volte a formare ed informare, a partire dai più giovani, andrebbero adottate tutte forme di controllo e repressione dei fenomeni illegali che si verificano sul territorio, come la vendita e l’uso di botti vietati”.

“Attraverso un maggiore controllo del territorio – concludono i pentastellati – si potrebbe mitigare il fenomeno e dare un deciso segnale nel senso della prevenzione e della mitigazione dell’uso dei botti vietati”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico