Trentola Ducenta

Natale, il sindaco vieta vendita di botti pericolosi

 Trentola Ducenta. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, anche quest’anno come già negli anni precedenti, ha emanato un’ordinanza che vieta la vendita di prodotti pirici a minori, in quanto un uso improprio degli stessi può essere di pericolo per i minori stessi e per quanti si trovano sul luogo dell’utilizzo.

Ma l’Amministrazione comunale non si è limitata al solo divieto ed all’invito, contenuto nell’ordinanza, rivolto ai genitori affinché vigilino sui propri figli, ma ha programmato, anche quest’anno, una campagna di sensibilizzazione, che coinvolgerà gli studenti delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, sulla sicurezza e contro l’uso di giochi pirici pericolosi. Il tutto teso a cercare di evitare che il periodo natalizio, ed in particolare la festa di fine anno, si trasformi in tragedia a causa di incidenti derivanti da l’uso di fuochi pirotecnici pericolosi o addirittura illegali, ma anche di quelli perfettamente legali se adoperati dalle mani inesperte di minori o addirittura di bambini.

“In collaborazione con i carabinieri, i Vigili del fuoco, la Protezione civile e la Polizia municipale – ha dichiarato il sindaco Griffo – d’accordo con i dirigenti scolastici degli Istituti presenti in città, abbiamo programmato una campagna di sensibilizzazione per dissuadere i giovani dall’uso di giochi pirici pericolosi, causa, nella notte di Capodanno, di numerosi incidenti con effetti indelebili sui giovani corpi e con conseguenze che si portano dietro per tutta la vita. Inoltre, per scongiurare il pericolo che i minori possano venire in possesso di prodotti pirici, che seppure legali possono risultare pericolosi, con apposita ordinanza sindacale è stata vietata la vendita di tali prodotti a persone minorenni per tutto il periodo delle festività. Il 27 e 28 novembre il personale specializzato dei Vigili del Fuoco farà visita alla Scuola Media ed a quella Elementare per mettere in guardia i giovani alunni sui pericoli cui si va incontro nell’adoperare fuochi pirotecnici e prodotti esplodenti in generale e su quali siano i rischi che si corrono nel raccogliere ed utilizzare botti inesplosi dopo il giorno della festa di Capodanno. Il 2 dicembre, invece, sarà la volta del Liceo Scientifico che ospiterà i Carabinieri impegnati nella stessa opera di prevenzione e di sensibilizzazione. Infine, onde limitare sensibilmente il pericolo che i minori possano venire a contatto con botti inesplosi, anche quest’anno grazie alla disponibilità e collaborazione della Protezione civile, abbiamo disposto un servizio, nella notte del 31 dicembre, di bonifica del territorio dai botti inesplosi o altro materiale potenzialmente pericoloso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico