Sant’Arpino

Angelo Lettera: “Sant’Arpino va tutelata”

 Sant’Arpino. Il consigliere Angelo Lettera, interviene ed esprime la sua posizione sull’attuale momento politico santarpinese: “Sant’Arpino va tutelata”.

A seguito delle mie dimissioni, da capogruppo di maggioranza, da delegato alla legge 328/00 e agli affari legali, scaturite dalla volontà del sindaco di voler continuare la sua esperienza amministrativa, dopo aver patteggiato, ho dichiarato il mio status di consigliere comunale indipendente.

E’ mio compito quello di dover vigilare sull’operato dell’amministrazione comunale, faccio presente che è trascorso più di un mese dall’ultimo Consiglio comunale durante il quale sono stati approvati i regolamenti dei tributi unitamente al bilancio previsionale. In tutta sincerità, spero che sia convocato il prossimo Consiglio Comunale a breve, non solo per rispettare le scadenze stabilite dalla legge (assestamenti di bilancio entro il 30 novembre) ma per coinvolgere la popolazione su scelte strategiche che riguardano la comunità. Ho appreso con favore il provvedimento con il quale è stato istituito l’Ufficio di Piano per il Puc (Piano urbanistico comunale) e sono contento che ne fanno parte validi tecnici e professionisti.

Nello stesso tempo, suggerisco di voler convocare nell’immediato la commissione edilizia e lavori pubblici e subito dopo un Consiglio comunale aperto sul Puc al fine, di far conoscere i componenti dell’ufficio ai consiglieri comunali ed di confrontarci con la cittadinanza, le associazioni e i partiti, per l’importante destino urbanistico del nostro amato paese. Altra questione cruciale è quella relativa alla Multiservizi.

Il mio auspicio è quello che l’Amministrazione accerti in maniera inequivocabile i debiti che ha nei confronti della partecipata in modo da versare, nelle casse della stessa quanto dovuto. In questa maniera si può seriamente far decollare la società, che tra mille difficoltà riesce comunque a garantire servizi. Altresì ho appreso delle nomine dello staff del Sindaco e approfitto per fare gli auguri a tutti i suoi componenti.

Suggerisco un avviso della Regione Campania “Garanzia Giovani Campania” rispetto al quale i Comuni e gli altri soggetti pubblici della Campania sono coinvolti. L’avviso permette di attivare la misura sui tirocini e di ospitare i tirocinanti per almeno 6 mesi con costi di indennizzo di 500 euro mensili e di assicurazioni a carico del Programma, per giovani compresi tra i 15 e i 29 anni che non lavorano e non studiano.

Sicuramente può essere una valida e remunerativa opportunità, per dei giovani che possono fare esperienza e collaborare con il Comune. Sollecito l’Amministrazione comunale e il presidente del Consiglio a voler riportare in consiglio la modifica dello Statuto del Consiglio comunale non votato il 30 aprile 2014 per mancanza del quorum necessario.

Alla luce delle modifiche normative (ad esempio, quote di genere) che sono intervenute non è stato ancora adeguato lo Statuto. Resto convinto del fatto che il capo dell’Amministrazione, a seguito del patteggiamento doveva dimettersi per una questione di correttezza istituzionale, di rispetto nei confronti della cittadinanza e della maggioranza consiliare. La stessa maggioranza, che aveva deciso di continuare ad amministrare in attesa di un felice epilogo della vicenda giudiziaria del primo cittadino. Credendo di ben esercitare il ruolo di consigliere comunale, vigilando sull’operato e suggerendo opportunità, affermo a chiare lettere che Sant’Arpino va tutelata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico