Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Attori contro parlamentari in campo per “Veri”

 Mondragone. Sabato 15 novembre,dalle ore 14.30, si terrà l’atteso incontro di calcio tra laNazionale italiana Attorie laNazionale italiana Parlamentari allo stadio comunale di Mondragone, “In campo per Veri”.

Il prestigioso evento, organizzato dall’associazione “Veri”,è stato patrocinato dal Comune di Mondragone in collaborazione con la Pro Loco cittadina. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficenza per la realizzazione di una struttura per il reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza.

“L’organizzazione della manifestazione calcistica, sociale ed aggregativa, di beneficenza, da partedell’associazione Veri –commenta l’assessore alle Politiche sociali,Lucia Smirne– rappresenta la tappa fondamentale di un percorso ben più ampio intrapreso da questa importante associazione del nostro territorio. E’ doveroso, da parte nostra, sottolineareil valore del lavoro svolto all’interno della ‘Casa di Veri’, dove da settembre 2013 a settembre 2014, sono state accolte ed assistite già nove donne vittime di violenza, alcune delle quali con figli minori, di nazionalità sia italiana che straniera. Continueremo a fornire tutto il nostro appoggio –conclude l’assessore Smirne– per fare in modo che, queste nobili attività, possano essere adeguatamente incrementate”.

La casa di Veri, che offre assistenza e sostegno, attraverso personale qualificato, per le donne vittime di volenza, è presente in rete come centro antiviolenza ed è quindi collegata alle forze dell’ordine, alle istituzioni ed ai presidi sanitari del territorio. La funzione di questa struttura non si esaurisce con l’accoglienza e la tutela delle donne e dei minori ma, come sottolinea il presidente dell’associazione Veri, Gianluca Palmieri: “La formazione e la reintegrazione sociale rappresentano il viatico necessario per la restituzione della dignità nei confronti di chi ha subito abusi e violenze. Pertanto, utilizzeremo il ricavato dell’evento come contributo necessario per la costruzione di un nido/ludoteca, nel quale possano trovare impiego le donne ospitate nella Casa di Veri, sotto la diretta assistenza e controllo di personale specializzato, in modo da offrire loro una concreta opportunità di reintegrazione lavorativa e sociale, favorendo lo sviluppo di un nuovo indotto occupazionale, oltre che di un servizio per le mamme dell’intera città di Mondragone. Durante la manifestazione, saremo lieti di ospitare la presentazione dell’Us Mondragone, squadra che milita nel campionato di prima categoria. E’ doveroso, da parte mia, ringraziare il partner ufficiale dell’associazione Veri rappresentato dagli amici della famiglia Bianchino (Gruppo Bianchino)”.

Parteciperanno all’evento, oltre al Club Lions di Mondragone, l’Us Mondragone calcio, l’Asd Sinuessa di calcio a 5 femminile, le scuole calcio Polisportiva Mondragone ed i Campi Verdi, con queste ultime che nel pre-partita si affronteranno con le rispettive formazioni giovanili. “Attraverso la promozione di questo prestigioso evento –commenta l’assessore allo Sport e al Turismo,Salvatore Pacifico–che ospiteremo nella nostra città, lo sport ancora una volta sarà il viatico di un sano momento aggregativo, di grande impatto sociale e contro ogni forma di violenza e discriminazione, sancito dalla collaborazione di varie associazioni del territorio –spiega l’assessore Pacifico –per sostenere il progetto dell’associazione Veri di istituire un asilo nido che possa consentire la reintegrazione lavorativa e sociale delle donne vittime di violenza.E’ questo il modo– conclude Pacifico –in cui vogliamo che cresca e si sviluppi la coscienza sociale della nostra comunità cittadina”.

L’incasso saràtotalmente devoluto in beneficenza e, a dare il calcio d’inizio dell’incontro di calcio, sarà il vescovo Orazio Francesco Piazza, insieme a Clementina Ianniello, madre di Veronica Abbate.

“Ospitare un evento di questa portata –commenta il sindaco di MondragoneGiovanni Schiappa–specie se connesso ad un progetto di beneficenza, rappresenta per la nostra comunità motivo di grande orgoglio. Del resto –sottolinea il primo cittadino– non si tratta di certo della prima iniziativa per l’associazione Veri, la quale da anni onora la memoria di una nostra giovane concittadina, Veronica Abbate, attraverso encomiabili iniziative di tutela nei confronti delle donne vittime di violenza. Grazie alla Casa di Veri, la città Mondragone è già un punto di riferimento nazionale per l’accoglienza delle donne vittime di abusi, a dimostrazione di quanto la nostra comunità riesca a manifestare tutta la propria sensibilità attraverso azioni reali e concrete. L’asilo nido– conclude Schiappa– che offrirà nuove opportunità occupazioni e di reinserimento sociale, è l’ennesima sfida da vincere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico