Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Visite senologiche gratuite: successo della Croce Rossa

 Casal di Principe. Più di trenta visite senologiche gratuite, è questo il bilancio dell’iniziativa promossa dalla sede della Croce Rossa Italiana di Casal di Principe nell’ambito della prevenzione del cancro al seno.

Una mattinata, quindi, dedicata alla prevenzione di quello che è il più frequente tipo di tumore nella popolazione femminile, rappresentando circa un terzo di tutte le neoplasie diagnosticate.

La prevenzione è l’arma migliore con cui sconfiggere questa malattia, ed è con questo spirito che i volontari della Croce Rossa di Casal di Principe si sono fatti promotori di questa iniziativa, con l’impegno e la dedizione della responsabile locale delle attività di prevenzione, Federica Zippo, e dei volontari: Patrizia Zoppi, Mary Galoppo, Valentina Schiavone, Luisa Mormile, Teresa Cioffo, Nicoletta Cioffo, Mary Martino, Carmela Diana, Michele Natale e Ferdinando Maccariello che si sono alternati nella gestione di questa mattinata.

Una sede, quella della Croce Rossa di Casal di Principe, che è parte del comitato provinciale di Caserta, di cui è presidente Aniello Leonardo Caracciolo, primario della Neurochirurgia dell’Ospedale Civile di Caserta, e che è il fiore all’occhiello del territorio da questa estate, momento della sua istituzione, e con tutti i volontari casalesi, sta portando alla ribalta le grandi qualità e le enormi potenzialità positive di questo territorio e dei propri cittadini grazie alla guida del responsabile locale della sede Cri, Pasquale Vassallo.

Una mattinata in cui le donne di Casal di Principe hanno potuto sottoporsi alle visite gratuite grazie alla disponibilità del dottor Ghassan Merkabaoui, oncologo e senologo proprio all’Asl di Casale, e del dottor Cipriano Cristiano, già sindaco di Casal di Principe, che ha messo a disposizione della Cri i locali del proprio ambulatorio medico come sede dell’evento.

Un’iniziativa che è la prima di una lunga serie di attività volte alla prevenzione delle patologie più endemiche nella popolazione locale, e che i volontari della Cri si apprestano a pianificare con la grande passione e dedizione che fanno di loro delle persone speciali, persone di cui questo territorio ha estremamente bisogno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico