Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Bottiglie di plastica per illuminare il Natale

 Casal di Principe. Lunedì 8 dicembre, nei comuni di Casal di Principe, Casapesenna e San Cipriano d’Aversa sarà inaugurata l’installazione artistica diffusa “Luci di Speranza”.

Fino a martedì 6 gennaio 2015, decine di opere di riciclo creativo animeranno strade, piazze e luoghi simbolo del territorio e faranno da cornice a un programma ricco di eventi organizzati in occasione delle festività natalizie. L’iniziativa, nata da un’idea dell’artista Giovanni Pirozzi, è organizzata dall’Associazione Omnia onlus, promossa dal Presidio di Libera – San Cipriano d’Aversa “Domenico Noviello” e dal Comitato Don Peppe Diana, con il sostegno della Erreplast srl e del Consorzio Agrorinasce, in collaborazione con diverse realtà del terzo settore. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere la pratica virtuosa del riciclo e il rispetto dell’ambiente attraverso la massima espressione estetica dell’uomo: l’arte.

La manifestazione fa parte di un percorso di sensibilizzazione iniziato nel 2013 con l’evento Accendiamo la Speranza, durante il quale l’artista ha proposto e realizzato con le associazioni del territorio centocinquanta manichini malati di tumore, per rendere visibili gli effetti prodotti da un ambiente contaminato. Questa volta, però, si utilizzerà l’arte non come mezzo di denuncia ma per raccontare la rinascita di un popolo, perché questi luoghi non siano connotati solo come “Terra dei Fuochi” o di camorra ma come terra di rinnovamento e di bellezza.

L’installazione, realizzata col riciclo creativo di oltre 50mila bottiglie di plastica, ha visto una massiccia partecipazione di cittadini, associazioni, cooperative sociali, istituzioni, scuole e aziende del territorio, che hanno collaborato fianco a fianco e si sono arricchiti reciprocamente. Per circa nove mesi, adulti, giovani e bambini si sono dati appuntamento per lavorare in diversi luoghi di aggregazione del territorio, primi fra tutti i beni confiscati alla camorra. I volontari per tutto il periodo estivo hanno ricevuto manforte anche dai volontari dei campi di E!state Liberi, che in sempre più numerosi vengono sul territorio per conoscere le buone pratiche che da alcuni anni sono state messe in atto all’interno dei beni confiscati alla camorra.

 “Luci di Speranza – dichiara l’artista Giovanni Pirozzi – col tempo è diventata sempre più un’idea condivisa, un’opportunità di riscatto collettivo che dimostra come attraverso le buone pratiche tutto può risorgere a nuova vita. La cosa più bella di questi mesi è stata proprio vedere tante persone partecipare in prima persona a un’idea di cambiamento e costruire insieme una nuova rete di relazioni positive”.

Luci di Speranza è organizzata da: Associazione Omnia onlus; promossa da: Presidio di Libera San Cipriano d’Aversa “Domenico Noviello”, Comitato don Peppe Diana; con il patrocinio di: Comune di Casal di Principe, Comune di Casapesenna, Comune di San Cipriano d’Aversa; con il sostegno di: Consorzio Agrorinasce, Erreplast srl; in collaborazione con: Azione cattolica “Maria SS. Annunziata” San Cipriano d’Aversa, Azione cattolica “Santa Croce” Casapesenna, Caritas “San Giuseppe” San Cipriano d’Aversa, Comunità Sant’Elena, Coop. Sociale Agropoli; Coop. Sociale Altri Orizzonti, Il Centenario, Fare ambiente Casapesenna, Fare Ambiente San Cipriano d’Aversa, Ass. Jerry Essan Masslo, La Forza del Silenzio, Mo Bast, Nella rete, Piccola casa della Divina Provvidenza “Cottolengo” Trentola Ducenta, Presidio di Libera Marcianise, Proloco San Cipriano d’Aversa, Ass. San Nicola, Ass. San Pio, Runlab, Sinistra2000 Laboratorio di Politica e cultura, Visiterre, Work in Progress.

Si ringraziano inoltre: le associazioni Accademia Calcio San Cipriano,A.S.D. Iovine Calcio a 5, A.s.d. Junior San Cipriano, A.s.d. Polispostiva Albanova, Forum Differenziamo la nostra terra: verso il Rifiuto Zero, Libera la cultura, Migr-Azioni, Noi Casapesenna, Salute e benessere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico