Campania

Napoli, un “bagno amico” per prevenire il tumore alla prostata

 Napoli. Il vespasiano torna di moda anche a Napoli: per una settimana, dal 30 ottobre al 5 novembre, non sarà più il luogo sporco e ricoperto di graffiti e scritte dove si è costretti ad andare per i bisogni urgenti cercando di restarci il meno possibile, ma un posto dove trovare informazioni utili per la propria salute.

Un ‘bagno amico’ che sarà il protagonista della nuova campagna contro i problemi della prostata promossa in collaborazione tra la Società italiana di urologia (Siu) e Gsk.

Il progetto ‘aggancia’ gli uomini nei bagni pubblici (a Napoli stazione centrale e aeroporto) e li costringe a porsi tre domande-chiave utili a capire se si soffre di ipertrofia prostatica benigna, che in Italia riguarda circa due milioni di uomini.

“È sempre più complicato raggiungere i maschi adulti per informarli su argomenti ‘intimi’ legati alla salute della prostata o alla sessualità. – osserva Vincenzo Mirone, segretario generale Siu e direttore della Unità operativa di Urologia della Federico II – Per questo abbiamo pensato di metterli letteralmente di fronte ai fatti, cercando si stanarli in luoghi alternativi come le toilette di luoghi pubblici molto frequentati: manifesti e locandine non potranno essere ignorati e ‘costringeranno’ gli uomini a porsi poche, semplici domande che però possono fare la differenza”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico