Salerno Prov.

“Luci d’Artista” a Salerno, scontro De Luca-Regione

 

 Salerno. A pochi giorni dall’accensione delle “Luci d’Artista”, venerdì 7 novembre, il sindaco Vincenzo De Luca ha presentato il programma dell’evento con le novità di questa edizione.

Oltre 27 km di estensione per le luci che interesseranno tutta la città. Accattivanti i temi “Aurora Boreale” sul Corso Vittorio Emanuele e “Fiabe” alla Villa Comunale, che vedrà la presenza di grandi installazioni luminose con speciale importanza data alla fiaba di Cenerentola e di Peter Pan, bellissime la carrozza e il veliero dei Pirati.

Per la prima volta poi grandi e piccini potranno interagire con i protagonisti delle tanto amate favole Disney, grazie alla presenza dei cosplayer del Fantaexpo, fiera del fumetto, dell’animazione e della fantasia, che animeranno la Villa, la principessa D’Austria Sissi, Cenerentola e il suo principe, il Fantadrago del film “La Storia Infinita”, l’elfo Link protagonista del famosissimo videogioco Nintendo Zelda e tanti altri.

All’inaugurazione saranno presenti l’attore Maurizio Casagrande e il musicista Tullio De Piscopo. De Luca ha anche invitato Antonella Leardi, la madre di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ucciso a Roma durante la finale di Coppa Italia.

“Luci d’Artista è il principale evento turistico della Campania, ma la Regione non si degna di contribuire neanche per un euro. Si tratta di delinquenza politica” ha detto De Luca. Che poi aggiunge: “La programmazione economica complessiva del Comune parte a gennaio, quando arriviamo a novembre è già tardi, dal momento che i contratti sono stati firmati e abbiamo pagato tutti. Questo determina – rimarca il sindaco – condizioni di sofferenza nel bilancio di un Comune che ha subito tagli feroci in questi anni. Siamo passati da 65 milioni di euro nel 2010, di trasferimenti dello Stato, a 24 milioni. Sfido chiunque a gestire un’Amministrazione avendo programmato una sua attività sulla base di entrate previste ben diverse”.

“Il sindaco di Salerno sa bene che ha preferito presentare un altro progetto per il finanziamento, anziché Luci d’artista”. La replica dell’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese, è immediata. “Mi spiace sentire questi attacchi gratuiti e demagogici, anche perché Salerno e la sua provincia è il territorio che ha ottenuto le maggiori risorse in percentuale – rilancia – De Luca oggi parla di delinquenza politica, invece qualche mese fa si è complimentato con la Regione in occasione del finanziamento del Premio Charlot, da lui indicato nella richiesta inoltrata all’assessorato. Non vorrei che le affermazioni odierne siano legate all’approssimarsi della campagna elettorale. Tutti sono a conoscenza che non è possibile mettere a disposizione delle risorse per iniziative se non si fa domanda di partecipazione al bando. Luci d’artista è in linea con gli obiettivi individuati dall’Ue e dalla Regione Campania sul versante della valorizzazione dei luoghi attraverso gli eventi. Perciò colgo l’occasione per invitare De Luca a presentare domanda per il prossimo bando. Così potrà evitare di utilizzare fondi ordinari, e destinare questi al sociale e alle fasce più deboli”.

VIDEO

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico