Campania

“Giochi di guerra” della Nato: si finge invasione dell’Estonia

 Napoli. Dall’8 al 17 novembre il comando Jfc Naples sarà impegnato nell’esercitazione Nato denominata “Trident Juncture 2014” (Trje 14), con personale proveniente da 33 paesi rappresentanti al comando interforze alleato partenopeo.

L’esercitazione si prefigge di conferire a Jfc Naples le credenziali necessarie ad assumere il ruolo di elemento di comando e controllo delle Forze di Reazione Rapida della Nato (Nfr) per il 2015 una forza multinazionale ad elevata prontezza ed altamente tecnologica che vede la partecipazione di forze aeree, terrestri, navali e di forze speciali. Trje14 verrà condotta in due sedi, Jfc Naples e Joint Warfare Centre di Stavanger, Norvegia. E’ prevista la partecipazione di circa 700 persone.

Questo lo scenario di guerra proposto: “Dopo aver notato che la Bothnia ammassava truppe e mezzi militari e conduceva una serie di esercitazioni con fuoco reale nei suoi territori meridionali, la Nato ha attivato la propria forza di azione rapida (Nrf). Il 28 ottobre reparti della Nato sono atterrati sulle isole di Hiiumaa e Saaremaa per impedire alla Bothnia di appropriarsi delle isole con la forza. Il 29 ottobre, la Bothnia ha lanciato attacchi aerei su larga scala su tutto il Golfo di Finlandia per invadere l’Estonia settentrionale”.

A seguire il servizio video:

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico