Campania

Furti in appartamento nel Casertano: sgominata banda di rumeni

 Caserta. Tre rumeni sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere per furto in abitazione.

L’indagine, condotta dai militari della stazione di Grazzanise, coordinati dalla Procura sammaritana, aveva già portato, lo scorso agosto, all’arresto di altri sei rumeni facenti parte di una banda dedita ai reati contro il patrimonio.

Delineata la struttura del sodalizio criminale, composto da immigrati rumeni, operante principalmente in provincia di Caserta ma caratterizzato da una forte mobilità sull’intero territorio nazionale, specializzato in furti in abitazioni, asportazione di cavi telefonici in rame e di altri materiali ferrosi all’interno di aziende.

Attraverso un certosino lavoro di raccolta e analisi delle denunce presentate dalle vittime di furti in diverse zone del casertano, i militari dell’Arma hanno accertato oltre dieci episodi criminosi, tra cui furti di rame e di ferro, del valore di circa 250mila euro complessivi, compiuto nella notte dell’11 aprile scorso nell’azienda “Selvalunga” di Grazzanise, confiscata al clan Schiavone di Casal di Principe e assegnata al Comune.

Proseguono, intanto, ulteriori ricerche di altri indagati sfuggiti alla cattura, anch’essi facenti parte della banda.

Gli arrestati: Ioan Daniel Mocanu, detto Daniel, 19 anni; Catalin Ionut Tanase, 20; Fame Emilian Tudorache, 25; George Rodei Marcu, 20; Adrian Ciprian Bogiiiu, 24; Nelu Mihai, 45; Razvan Nicolae Balla, 29.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico