Campania

Campi rom, caos in Municipalità a Scampia

 Napoli. Durante il Consiglio municipale di venerdì mattina, nel quartiere Scampia di Napoli, indetto per discutere del campo rom di via Cupa Perillo si sono verificati momenti di grande tensione.

Come recita un comunicato, il campo rappresenta “gravi pericoli per l’incolumità dei residenti e dei rom” derivanti dal “degrado estremo” della zona e “dai fumi tossici emessi dalle costruzioni abusive in muratura”. Uno scontro è andato in scena tra il presidente dell’ottavo parlamentino partenopeo, Angelo Pisani, e alcune associazioni del territorio.

Dopo gli iniziali battibecchi sulla mancanza di numero legale, si è sollevata la denuncia dei comitati sull’inopportunità del “sopralluogo sui luoghi del degrado e dei veleni che saranno visitati insieme ai giornalisti per far luce sulle illegalità e sul degrado diffuso in zona, con richiesta di parteciparvi a tutti i protagonisti delle istituzioni, forze dell’ordine, forze politiche, associazioni e sindacati, in segno di solidarietà rispetto al preoccupante momento che sta contrassegnando la vita del territorio di Napoli nord”.

A far scattare l’acceso diverbio e a far precipitare i toni della discussione è stato l’allontanamento di Pisani dall’aula durante la discussione per alcune interviste ai giornalisti presenti. “Vergognati, vai a seguire il consiglio, questa è campagna elettorale. Sei peggio di Salvini”, hanno urlato alcuni cittadini. Pisani ha risposto: “La verità è che nei campi rom si bruciano rifiuti, si compiono atti illegali e si costruiscono case abusive. Queste persone non vogliono che si racconti la verità alla stampa”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico