Aversa

Via Di Jasi, Pd: “L’amministrazione improvvisa”

 Aversa. “Il cantiere di via Vito di Jasi rappresenta lo specchio di come l’amministrazione comunale guida la città in questi anni. Improvvisazioni, toppe peggiori dei buchi che in un paese serio sarebbero state già accompagnate dalle dimissioni dell’assessore”.

Così il consigliere comunale Marco Villano rimette al centro dell’azione politica del Partito Democratico di Aversa i lavori ‘in corso’ sull’arteria che porta a via Roma, già oggetto di una dura contestazione dei Giovani Democratici normanni, i quali avevano contestato la pericolosità della pista ciclabile realizzata a ridosso degli ingressi delle abitazioni private. I democrat normanni ripropongono la questione alla luce delle segnalazioni di alcuni residenti della zona.

“Chi vive l’arteria ogni giorno – spiega Federico Panarella – ci ha segnalato che sono state rimosse quelle che venivano comunemente dette ‘scalette’. Vorremmo capire se verranno abolite o realizzate nuovamente. Inoltre nel primo tratto sono stati chiusi i passaggi nel muretto che permettevano l’accesso da via Da Vinci”.

Quello di via di Jasi sembra essere un cantiere maledetto. Nei giorni scorsi c’è stato anche l’intervento dei componenti della consulta dei disabili, i quali hanno evidenziato le criticità in materia di barriere architettoniche del progetto. Inoltre di fronte la clinica il marciapiede è stato rimosso perché di dimensioni inferiori a quelle previste.

“E’ assurdo – conclude Villano – che il sindaco sia dovuto intervenire in corsa, bloccando anche per qualche settimana i lavori. Chi ha visionato il progetto? Di chi sono le responsabilità?”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Catania, rapina tabaccheria armato di pistola: arrestato 20enne - https://t.co/jC5a5gomZW

Rapine in Brianza, arrestato l'autore di 11 "colpi" in farmacie e supermercati - https://t.co/Kl6HQizaPW

Droga "al profumo di gelsolmino" dall'Albania alla Puglia: 6 arresti - https://t.co/aIuUTRBrKo

Aosta, trovati tra i ghiacci, dopo 25 anni, i resti di due alpinisti dispersi sul Monte Bianco - https://t.co/uBmvVMtzgI

Condividi con un amico