Aversa

Texas, Della Valle: “Colpevole silenzio”. Sagliocco: “Affronteremo il caso”

 Aversa. Sul destino dell’ex area Texas non deve esserci un colpevole silenzio. A chiederlo il consigliere comunale di opposizione Gino della Valle che ha anche scritto una lettera al sindaco Giuseppe Sagliocco per invitarlo a proporre appello alla sentenza del Tar Campania, …

… che consentirebbe la realizzazione di un parco residenziale, e a confrontarsi e discutere della vicenda nelle sedi istituzionali.

“Ci sono argomenti – afferma l’ex An – che hanno il dono di far piombare la politica aversana, che notoriamente è sempre molto loquace, in un mutismo assoluto. Il caso Texas, che proprio qualche giorno fa si è arricchito di ulteriori sviluppi, sembra avere questo potere. Il Tar Campania ha annullato una parte del deliberato di Consiglio comunale circa l’applicazione dell’articolo 5 del Piano Casa (housing sociale) perché non darebbe conto di “esigenze specifiche riconducibili all’ambito urbanistico-edilizio”, tali da giustificare l’esclusione, di talune aree, dall’applicazione degli interventi previsti. E’ doveroso che l’amministrazione proponga appello in Consiglio di Stato per riaffermare la volontà sovrana espressa per ben due volte dal Consiglio Comunale ‘di impedire un totale stravolgimento della pianificazione urbanistica già in corso’ che sia ‘al di fuori ed indipendentemente da un coordinato sviluppo del territorio’”.

Oltre a questa richiesta, Della Valle chiede al primo cittadino come mai, rispetto al lamentato difetto di motivazione, avvocati e funzionari del Comune non abbiano valutato la possibilità d’integrare la deliberazione del Consiglio comunale, in corso di causa.

“Sul piano politico, poi, – afferma l’ex assessore della giunta Ciaramella – chiederò al sindaco di non alimentare il silenzio e di farsi promotore, questa volta, di un tavolo nelle competenti sedi istituzionali con la proprietà al fine di verificare, nella massima trasparenza, se esiste la possibilità (peraltro prevista dal nostro strumento urbanistico) di soluzioni urbanistiche che permettano di contemperare l’interesse privato con quello pubblico, ottenendo benefici per la città. Del resto questa è la strada maestra che ho sempre auspicato e consigliato su questa vicenda fin dal lontano 2007 allorquando assumemmo (gli ex An) una posizione netta. Le strade principali sono quelle più sicure e le uniche che permette di affrontare questioni tanto spinose sgombrando il campo da ogni sorta di rischio e di equivoco”.

“Il consigliere della Valle – risponde da parte sua il sindaco Sagliocco – arriva un poco in ritardo sull’argomento. Quanto lui chiede è proprio quello che stiamo facendo. Si è tenuta una seduta della commissione urbanistica, a cui ho partecipato anch’io, mettendo sul tappeto non solo la vicenda Texas, ma anche la Maddalena ed altre questioni spinose che dovranno, comunque, interessare il redigendo Puc. L’appuntamento è per martedì prossimo con l’intento di affrontare queste vicende più spinose e decidere per evitare che a noi si sostituisca la magistratura. C’è stato e continuerà ad esserci un confronto leale con l’opposizione che, nella persona del consigliere comunale di Sel Pasquale Pandolfi, detiene la presidenza della commissione stessa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico