Aversa

Sedile di San Luigi, inaugurazione con polemiche

 Aversa. Un successo di pubblico è stato il taglio del nastro del restaurato sedile di San Luigi di via San Domenico, avvenuto alla presenza delle massime autorità militari e del vicario del Vescovo della Diocesi nella mattinata di sabato …

… che ha dato il via ufficiale alla prima edizione del festival dedicato ai compositori aversani Jommelli e Cimarosa voluto dall’amministrazione Sagliocco per celebrare la ricorrenza dei trecento anni dalla nascita di Niccolò Jommelli. Una manifestazione, presentata in anteprima il 31 ottobre a Roma nella Sala del Carroccio al Campidoglio, riproposta alla cittadinanza nel monumento che diverrà sede dell’ente di promozione turistica di Aversa quel Sedile di San Luigi di cui si aspettava da tempo, troppo tempo, il restauro.

Il sindaco ha sottolineato l’importanza di poter presentare l’evento in una sede architettonica unica nella penisola giacché il Sedile di San Luigi, di proprietà comunale, concesso nel 1195 dall’imperatore Enrico VI, figlio di Federico Barbarossa, alle famiglie dei cavalieri e dei soldati aversani come ringrazia­mento per l’appoggio ricevuto nella guerra contro i Normanni. È l’unico sopravvissuto dei quattro che si trovavano ad Aversa in età medievale ed è il più antico tra i tredici presenti in Italia.

Il recupero della struttura, vale la pena ricordare, è stato reso possibile grazie ad un finanziamento regionale, con l’obiettivo operativo 1.9 del Por Fers 2007-2013, di 140mila euro al quale è stata aggiunta una quota di partecipazione a carico dell’Ente di circa 97mila euro ma il lavoro sembra non essere del tutto completo e presenta alcune imperfezioni segnalate dai partecipanti all’evento come l’inaccessibilità ai disabili su sedia a rotelle, la pavimentazione interna dell’unico ambiente esistente che non appare adeguata alla struttura in pietra lavica del monumento e poco rispondente all’originale pavimentazione in maiolica, la “voce” che il tetto della struttura verrebbe usato come terrazza dagli inquilini dei uno stabile confinante Abbiamo girato le segnalazioni al dirigente dell’ufficio tecnico comunale Alessandro Diana.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico