Aversa

Raccolta rifiuti, Sagliocco: “La Senesi fa male i conti”

 Aversa. Botta e risposta continuo tra Senesi, la società che gestisce il servizio di igiene urbana in città, e l’amministrazione comunale di Aversa.

Alla ditta marchigiana che aveva accusato il comune di essere in arretrato di ben quattro mesi e circa due milioni di euro nei pagamenti, ha risposto il primo cittadino.

“Credo – ha dichiarato il sindaco Sagliocco – che la Senesi faccia male i propri conti. Le fatture presentate debbono essere onorate nei 60 giorni successivi. Quindi, credo che saranno una, massimo due le mensilità già scadute. Quando, poi, si parla di ‘altre partite’ voglio sperare che non ci si riferisca ai sacchetti che non ho alcuna intenzione di pagare”. Immediata la controreplica della Senesi che si limita a mostrare lo stralcio del contratto stipulato tra le parti, nel quale è possibile leggere che ‘i pagamenti delle fatture sono fissati a quarantacinque giorni dallo loro acquisizione all’ufficio protocollo generale del committente, con bonifico bancario su istituto di credito che l’Impresa avrà cura di indicare in fattura’.

“Giusto, giustissimo. La situazione – spiega a sua volta il dirigente comunale del settore competente, l’ingegnere Alessandro Diana – sta proprio in questi termini. Ai quarantacinque giorni bisogna aggiungerne un’altra decina che trascorrono (sette minimo per contratto, ndr) prima di presentare la fattura ed ecco che si arriva ai sessanta giorni che in questi anni hanno rappresentato la prassi. A conti fatti, dopo che qualche giorno fa abbiamo liquidato la fattura di luglio, quella di agosto la liquideremo a breve, mentre quella di settembre non è ancora scaduta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico