Aversa

Halloween e suolo pubblico, Della Valle: “Profili di illegittimita’”

Gino Della Valle Aversa. “Non voglio far arrabbiare il mio amico Capasso perché temo che mi risponda come l’altra volta. Quando è adirato scrive talmente difficile che non riesco poi a capirlo. Vorrei sapere però cosa c’entrano gli specchi.

Forse considera il Tuel o i regolamenti economici e finanziari del nostro Ente delle cose inutili?”. Così il consigliere Gino Della Valle replica al capogruppo di “Noi Aversani”, Rosario Capasso, in merito alla polemica sul suolo pubblico concesso gratuitamente agli esercenti durante la notte di Halloween.

“L’attacco mediatico arrivato da una parte dell’opposizione consiliare è direttamente proporzionato alla all’iniziativa del sindaco che ha profili di illegittimità. Anzi è anche sottodimensionato”, sostiene Della Valle, che aggiunge: “Non vedo come si possa chiamare ordinanza un documento del genere senza parere del dirigente senza motivazioni e non avendo neanche mezzo motivo contingibile e urgente. E’ di palmare evidenza che il provvedimento sottoscritto dal sindaco non poggia su alcuna legge. Infatti, non viene richiamata nessuna norma su quel ‘foglio’. Per accogliere la richiesta dell’associazione ‘PasSeggio’ si doveva adottare una semplice delibera di patrocinio gratuito che poteva dare titolo all’occupazione straordinaria del suolo pubblico per una serata senza pagare la Tosap”.

“Obiettivamente – conclude Della Valle – la decisione del sindaco non può essere valutata positivamente. Il fatto che non sia successo nulla è inconferente. Ogni atto amministrativo deve essere supportato da una norma che in questo caso non c’è. Il resto sono chiacchiere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico