Parete

Rca auto, il M5S in piazza per la tariffa unica

 Parete. Al gazebo informativo allestito domenica mattina, a Parete, dagli attivisti del MoVimento 5 Stelle, si è discusso con i cittadini sulla proposta di legge Rca auto che i parlamentari pentastellati hanno già presentato al Senato.

“Dopo tanti anni in cui i cittadini hanno dovuto subire il potere e i soprusi da parte delle compagnie assicurative (specie quelli campani e dell’Italia meridionale in genere), finalmente una legge che è dalla parte degli automobilisti virtuosi”, commentano dal M5S.

“Con la proposta di legge a cinque stelle – spiegano – s’istituisce la tariffa unica su tutto il territorio secondo cui il cittadino virtuoso che non fa sinistri da almeno cinque anni, ha diritto all’applicazione al prezzo più basso praticato in tutta Italia. Lo Stato, inoltre, si fa amico del cittadino garantendo un’assicurazione pubblica (in via sperimentale) per i virtuosi tutelandoli in attesa di adeguamenti delle tariffe da parte delle compagnie private. Si pone poi un limite allo strapotere delle compagnie eliminando i conflitti d’interesse all’interno dei comitati preposti al controllo, vietando alle compagnie di poter vendere all’automobilista altri prodotti che siano diversi dalla Rca, rendendo facoltativo e non obbligatorio il risarcimento diretto. Si interviene in tema di documentazione probatoria, sia nell’interesse dell’assicuratore onesto che in quello dell’automobilista onesto. Non passa in secondo piano un altro aspetto importante della proposta che colpisce anche i cittadini disonesti. Si introduce, infatti, una banca dati relativa all’anagrafe dei testimoni in cui vengano monitorate le ricorrenze di testimonianze anche in diverse sinistrosità”.

Notevole la partecipazione dei cittadini ai quali è piaciuta molto l’idea di spedire una cartolina al Governo per sensibilizzarlo, a dimostrazione che il tema è molto sentito, specie nella Regione Campania dove negli ultimi anni gli automobilisti hanno dovuto subire diversità di trattamento nei confronti dei connazionali di altre parti d’Italia. “Auspichiamo che la legge possa essere discussa e approvata in Parlamento per reintrodurre un minimo di equità e giustizia nel sistema Rca”, si augurano i cinquestelle.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico