Orta di Atella

Stalking, al via il corso di autodifesa femminile

 Orta di Atella. Partirà mercoledì 5 novembre, alle ore 17, nella palestra della scuola elementare “Villano”, il corso di autodifesa per le donne di tutte le età e a titolo totalmente gratuito con la presenza del campione Sorrentino, stimatissimo maestro di judo dell’intera provincia di Caserta.

Il progetto rientra in una serie di iniziative patrocinate dal Comune di Orta di Atella e dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Eduardo Indaco, in collaborazione con la Commissione Pari opportunità. Per partecipare basta anche solo presentarsi mercoledì stesso all’interno della palestra oppure per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al numero telefonico 081.502.37.84, oppure recarsi personalmente al comune di Orta.

“Invito tutte le donne a partecipare – afferma la dottoressa Tania Brancaccio, componente della Commissione a attiva sull’argomento già da anni – perché la prevenzione non è mai troppa, soprattutto alla luce di quanto purtroppo accade quasi quotidianamente a noi donne, che continuiamo ad essere vittime di soprusi e violenze psicologiche e fisiche da parte di uomini che solo attraverso la violenza riescono ad affermare la propria autonomia che altro non è che debolezza. Questo uno dei progetti ai quali teniamo tanto come Commissione, il quale rientra in una serie di iniziative che metteremo in atto anche in occasione del 25 novembre giornata nazionale della violenza sulle donne”.

“La Commissione – spiega Brancaccio – ormai da anni si propone di parlare di questo scottante tema, ricordo infatti la mostra organizzata all’interno del Convento in piazza San Salvatore, l’intitolazione dell’aula multimediale alla mamma coraggio Teresa Buonocore e l’attivazione di uno sportello di ascolto anti violenza da ormai quattro anni”.

“Proprio inerente allo Sportello – continua – vorrei ricordare che è sito al secondo piano della nostra casa comunale in via Petrarca e si riceve ogni lunedì dalle ore 10 alle 13. Offriamo assistenza psicologica con psicologhe e psicoterapeute formate, assistenza legale, sia civile che penale, con la presenza di colleghi che gratuitamente offrono la loro professionalità e abbiamo un numero telefonico con reperibilità h24, 345.87.27.428. Intendiamo, inoltre, facendo rete con altre associazioni che si occupando di violenza su donne e minori, attivare corsi di formazione per operatori volontari”.

“Non smetteremo mai di sottolineare – conclude Brancaccio – l’importanza del parlarne e del denunciare. Il silenzio è il peggior nemico delle donne ancora oggi nonostante l’argomento non sia più un tabù. Il sentirsi tutelati e il non sentirsi sole è il rimo passo e forse il più importante per aiutare le troppe donne in difficoltà ancora imprigionate da silenzio ed omertà. Noi ci siamo”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Grazzanise, il 9° Stormo dell'Aeronautica accoglie i bimbi delle case-famiglia - https://t.co/EN0SJuTg8j

Riso asiatico, l'eurodeputato Nicola Caputo chiede ripristino dei dazi - https://t.co/e1WdTqKpUt

Napoli, il successo di "Musicanti" all'insegna di Pino Daniele - https://t.co/IlIgGMNcoD

Carceri in Campania: il Garante Ciambriello annuncia nuove figure professionali - https://t.co/enNpF1JLxx

Condividi con un amico