Italia

Picierno attacca Camusso: “Tessere false e pullman pagati”

 Roma. “Camusso dice oggi a qualche giornale che Renzi è al governo per i poteri forti? Io, allora, potrei ricordare che la Camusso è stata eletta con tessere false o che la piazza è stata riempita con pullman pagati, ma non lo farò”.

Così l’eurodeputata del Pd, Pina Picierno, ospite ad Agorà, su Rai3, rispondendo alle parole di Susanna Camusso che aveva detto “Renzi è a Palazzo Chigi per volere dei poteri forti”. Clima di tensione, dunque, tra il Pd e il sindacato. Parole forti, quelle della Picierno, che dopo qualche ora ha cercato di tenere bassi i toni.

“Non era mia intenzione lanciare accuse – ha detto al Picierno – Se le mie affermazioni hanno dato questa impressione, mi dispiace. Rispetto il sindacato e il popolo della piazza, ma altrettanto rispetto chiedo nei confronti di chi pensa che la sinistra sia cambiamento e riforme e anche nei confronti dell’attuale governo a cui è stata data la fiducia dal Parlamento. E non certo dai poteri forti”.

L’affermazione fatta ad Agorà dall’eurodeputata, però. Hanno suscitato non poche reazioni. “Potremmo dire che non ha argomenti di merito e poco rispetto per le centinaia di migliaia di persone che, con grande voglia di partecipazione, hanno dato vita alla straordinaria manifestazione di sabato scorso. Potremmo, ad esempio, parlare delle primarie in Campania. Potremmo dire tutto questo e altro ancora ma, come si usa adesso, non lo faremo”, ha commentato il segretario confederale della Cgil e componente della segreteria nazionale, Franco Martini.

Anche l’affermazione della Camusso ha suscitato reazioni: “Cara Susanna Camusso, Matteo Renzi a Palazzo Chigi lo ha messo il Pd, decidendolo in direzione. E non ricordo festeggiamenti dei poteri forti”, ha scritto su Twitteril presidente del Partito Democratico Matteo Orfini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico