Home

Il Dracula di Luke Evans diventa supereroe

 Dracula si veste da supereroe e nella versione proposta da Luke Evans ha pure un certo fascino. “Dracula Untod” uscirà al cinema 30 ottobre prodotto dalla Universal.

Gary Shore, al suo primo film dopo il corto The Cup of Tears, dice: “E’ stata una scoperta inaspettata. Quello che ho trovato più interessante è il modo in cui la sceneggiatura fa dell’idea dell’Imperatore una storia delle origini inserita nel ‘Dracula’ di Bram Stoker. Non l’avevo mai visto fare prima.”

E ancora il regista: “E’ un film sul passaggio dalla giovinezza all’età adulta, che esplora soprattutto il retaggio che passa dai padri ai figli. Il mito del vampiro si fonda tutto sul passaggio di qualcosa a un’altra persona che si tratti di DNA, ricordi o responsabilità. Ho pensato che il pubblico si sarebbe riconosciuto nel rapporto padre / figlio, che è tuttora la parte più coinvolgente della storia”.

La pellicola è ambientata nella Transilvania del 1462, in un periodo in cui la città gode di pace, stanca delle guerre. A dominare è il governo del principe Vlad III di Valacchia e della sua amata e bella moglie Mirena (Sarah Gadon).La coppia reale assicura al paese pace e protezione, difendendolo dal potente impero ottomano che ha come obiettivo la dominazione del mondo. Ma quando il sultano Mehmed Secondo (Dominic Cooper ) pretende che mille giovani della Valacchia, tra cui il figlio di Vlad, Ingeras, siano strappati alle famiglie e arruolati a forza nel suo esercito.Vlad si trova di fronte a una drammatica scelta: fare quello che suo padre aveva fatto prima di lui e consegnare il figlio al sultano, oppure ottenere l’aiuto di un mostro per sconfiggere i turchi, condannando la propria anima a una vita di servitù.

Vlad si mette in viaggio per la cima del Dente Rotto, dove incontra un demone (Charles Dance) con il quale stringe un patto faustiano che darà al principe la forza di cento uomini, la fulminea velocità di una stella cadente e il potere di schiacciare i propri nemici. In cambio gli sarà inflitta una sete insaziabile di sangue umano. Se Vlad riuscirà a resistere per tre giorni a questa sete, tornerà a essere se stesso e forse riuscirà anche a salvare il proprio popolo; ma, se ne berrà, sarà costretto a dimorare nell’oscurità per il resto della vita, nutrendosi unicamente di sangue umano.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, soldi dirottati a sindacato in cambio di docenze: denunciati 7 consulenti del lavoro - https://t.co/xcHA00ocYp

Aversa, Stranormanna 2018: trionfano Santoro e Janat https://t.co/1yvlYcTRaF

Aversa, serata benefica al Chiostro di San Francesco sulle note di Lucio Dalla https://t.co/70oyHHX8fT

Aversa, Stranormanna 2018: trionfano Santoro e Janat - https://t.co/bgCOB0bgMq

Condividi con un amico