Home

Europa League, Napoli ko con lo Young Boys

 Il Napoli si ferma a Berna. Dopo le vittorie contro Sparta Praga e Slovan Bratislava arriva la prima sconfitta stagionale in Europa League degli uomini di Benitez.

Nella terza giornata del Gruppo I lo Young Boys passa 2-0. Contro gli svizzeri lo spagnolo rivoluziona il Napoli cambiando ben otto giocatori rispetto all’11 iniziale della sfida di San Siro con l’Inter. Benitez conferma solo Rafael tra i pali, Albiol in difesa e Inler a centrocampo trasformando completamente l’attacco con De Guzman, Michu e Mertens alle spalle di Zapata. I risultati però non sono stati quelli sperati. Nonostante il grande possesso palla il Napoli non ha creato grossi grattacapi a Mvogo. Gli azzurri, per lunghi tratti padroni del campo, sono stati punti alla prima sbavatura difensiva. Quella che al 52’ ha permesso ad Hoarau di battere Rafael. Una volta subito il gol il Napoli ha provato a far salire il ritmo della gara. Benitez ha provato a sovvertire le sorti dell’incontro inserendo prima Hamsik, poi Callejon ed infine Higuain.

Lo spagnolo, autore di una doppietta contro l’Inter, va pure a segno, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Gli azzurri possono recriminare per un fallo di Vilotic in area che il francese Buquet ha deciso di non punire con il calcio di rigore e poco altro. Nel finale, con il Napoli tutto sbilanciato in attacco, lo Young Boys trova la rete del 2-0 finale con Bertone. Il Napoli si ferma a Berna, ma non vede assolutamente limitate le sue ambizioni di passaggio del turno. Gli azzurri sono sempre primi a 6 punti, proprio insieme allo Young Boys e allo Sparta Praga. Ma questa sconfitta dovrà comunque far riflettere Benitez: al suo Napoli continua a mancare quella “cazzimma” auspicata alla vigilia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico