Home

“Confusi e felici”, il ritorno di Claudio Bisio al cinema

Confusi e FeliciArriva al cinema “Confusi e felici”, l’ultimo film di Massimiliano Bruno con Claudio Bisio, Caterina Guzzanti, Pietro Sermonti e tanti altri attori del cinema italiano.

La pellicola, in uscita il prossimo 30 ottobre, raccoglie felicità e confusione, battute e sentimento, abilmente mescolate alla leggerezza del dramma chiamato vita.

“Confusi e felici” è quindi una commedia corale che ha come protagonista l’analista Claudio Bisio che rischia di perdere la vista ed esce dalla crisi con l’aiuto dei suoi pazienti. Accanto a lui c’è la ninfomane Paola Minaccioni, lo spacciatore con attacchi di panico Marco Giallini, la coppia in crisi sessuale Caterina Guzzanti e Pietro Sermonti, il mammone (lo stesso Bruno), il telecronista iracondo Rocco Papaleo, coadiuvati dalla segretaria Anna Foglietta. Una malattia e soprattutto una crisi esistenziale “costringe” Marcello (Claudio Bisio) a chiudersi in casa e mollare tutto. Pazienti compresi.

Così sono i clienti ad aiutarlo a scoprire il bello della vita tra risate e drammi. Il gesto “estremo” di Marcello-Bisio non viene accolto bene da Silvia (Foglietta), segretaria di Marcello, che decide di radunare i suoi pazienti per cercare, tutti insieme, di farlo uscire dalla crisi. Un’idea bellissima se non fosse che, ad aiutare Silvia, ci saranno uno spacciatore affetto da attacchi di panico, Nazareno (Giallini), un quarantenne mammone cronico, Pasquale (Bruno), una ninfomane decisamente invadente, Vitaliana (Minaccioni), una coppia in crisi sessuale, Enrico e Betta (Sermonti e Guzzanti) e Michelangelo, telecronista in crisi per il tradimento della moglie.Un ruolo, quello di Marcello, che Bisio ha definito come quello esente dalle risate: “Al mio personaggio è chiesto di non andare sopra le righe per conservare la credibilità della storia”.

A chi gli chiede cosa lo abbia colpito di questo ruolo, Bisio risponde: “C’è una cosa che non sa nemmeno il regista. Mia madre che ha 86 anni, ha la maculopatia, le hanno diagnosticato un calo della vista in pochi anni. Io sto facendo degli audiolibri anche pensando a lei, che faceva la maestra elementare. Ha letto tutta la vita e ora non riesce più a farlo. L’ho invitata alla proiezione a Milano, non conosce il tema del film, non so ne se ne sarà toccata”.

Tra le scene comiche del film che lo vede protagonista, Bisio inscena una serenata, accompagnato dal trio Max Gazzè, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, momento definito dallo stesso come l’ultimo episodio memorabile delle riprese: “ Di quella scena abbiamo tenuto tutto, anche le parti improvvisate: funziona proprio perché tutto prima è verosimile”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Grazzanise, il 9° Stormo dell'Aeronautica accoglie i bimbi delle case-famiglia - https://t.co/EN0SJuTg8j

Riso asiatico, l'eurodeputato Nicola Caputo chiede ripristino dei dazi - https://t.co/e1WdTqKpUt

Napoli, il successo di "Musicanti" all'insegna di Pino Daniele - https://t.co/IlIgGMNcoD

Carceri in Campania: il Garante Ciambriello annuncia nuove figure professionali - https://t.co/enNpF1JLxx

Condividi con un amico