Gricignano

Trasporto disabili, Gricignano Attiva: “L’automezzo non è a norma”

 Gricignano. “La civiltà di una comunità si misura soprattutto da come tratta le fasce deboli (bambini, studenti, portatori di handicap etc.). Se è vero questo postulato a Gricignano siamo messi molto male”.

E’ la considerazione degli esponenti del circolo di“Gricignano Attiva” che,citando la richiesta di accesso agli atti relativi al trasporto disabili da parte dei consiglieri di opposizione Vittorio Lettieri e Vincenzo Santagata, sottolineano come sia emersa, a loro avviso,“una situazione allucinante”.

“Il servizio trasporto disabili – spiegano – risulta essere ufficialmente sospeso dal 28 ottobre 2013, così come comunicato alla parte politica dal responsabile del servizio con nota numero 7181 del 25 ottobre 2013. Nella stessa nota il responsabile metteva in evidenza che l’automezzo adibito al trasporto dei diversamente abili presso i centri abilitati non presentava le caratteristiche necessarie e le predisposizioni tecniche previste dalla normative vigente in materia. Ebbene, nonostante la comunicazione il servizio è andato avanti”.

“Qualcuno – sottolineano da Gricignano Attiva – si giustificherà che doveva e deve essere espletato in quanto trattasi di servizio pubblico essenziale e che l’opposizione nel far emergere queste problematiche è ‘contro i disabili’. Siccome riteniamo di vivere in una comunità civile, riteniamo anche che questo servizio debba essere garantito rispettando gli utenti e senza che questi corrano alcun rischio per la propria sicurezza. La parte politica si doveva attivare fin da subito affinché il servizio si svolgesse con un mezzo che rispetti la normativa in materia garantendo nel contempo ai beneficiari la più completa sicurezza”.

A questo punto, per i componenti del circolo è d’obbligo chiedersi “come sia possibile che un servizio fondamentale come quello del trasporto dei disabili possa avvenire senza un’autorizzazione ‘ufficiale’ che ne garantisca il regolare svolgimento? Come mai l’amministrazione nonostante la nota del responsabile del servizio non si è attivata prontamente per regolarizzare il tutto permettendo invece che lo stesso continuasse in modo irregolare? Chi ha autorizzato assumendosi la ‘responsabilità’ la continuazione del servizio con un automezzo non idoneo? A queste domande i cittadini aspettano risposte”.

“Tutto ciò – concludono – è l’ennesima dimostrazione che la maggioranza sta amministrando con una leggerezza sconcertante, il tutto a discapito dell’intera cittadinanza che quotidianamente ne paga le conseguenze”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico