Esteri

Usa, un altro intruso nella Casa Bianca: fermato da cani poliziotto

 Washington. Nonostante le dimissioni del capo del Secret Service, la Casa Bianca torna a far parlare di sé per mancanza di sicurezza.

Un uomo è riuscito a superare la sorveglianza e a scavalcare il cancello della residenza presidenziale, dirigendosi verso l’ingresso del lato nord. È stato bloccato a 30 metri dall’entrata dagli agenti dei servizi segreti, che hanno posto la white house in “lockdown”, senza permettere a nessuno l’entrata o l’uscita dall’edificio.

Episodi simili si sarebbero già verificati in precedenza, una negligenza che avrebbe potuto mettere a rischio la vita di molte persone, compresa quella di Obama.

L’intruso fermato è un 23enne di Bel air, Dominic Adesanya, bloccato inizialmente dai cani da guardia che il giovane avrebbe preso a calci e pugni, e poi dagli agenti. L’uomo sarebbe ora in ospedale per delle ferite procurategli dai cani poliziotto. Un video pubblicato da Fox News mostrerebbe il momento in cui il 23enne sarebbe riuscito a scavalcare l’inferriata della residenza.

Il “lockdown” ha avuto una durata di 90 minuti ed ha permesso agli agenti di poter ispezionare i giardini e le stanze, accertandone la sicurezza.

Si sarebbe trattato di ore di tensione, amplificate dall’attacco avvenuto al Parlamento canadese in cui un militare e un attentatore, probabilmente jihadista,hanno perso la vita. Ma non ci sarebbe alcun legame tra l’intruso e l’attentato ad Ottawa. Centinaia i curiosi recatisi davanti la residenza, in Pennsylvania Avenue, fatti allontanare dai militari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico