Esteri

Primo caso di Ebola a New York. Cuomo: “Siamo pronti”

 New York. Era da poco rientrato da una missione con l’organizzazione ‘Medici senza frontiere’, il medico di un ospedale di New York risultato positivo al virus Ebola.

Si tratterebbe di Craig Spencer, del New York Presbyterian, contagiato in Africa. Rientrato dalla Guinea da 10 giorni, aveva accusato dei malori ed è stato ricoverato d’urgenza, giovedì mattina, al Bellevue Hospital con febbre alta, nausea e disturbi gastro-intestinali.

Posto in isolamento, si cerca ora di identificare tutte le persone entrate in contatto con l’ammalato, in particolare l’autista che avrebbe condotto il 33enne da Williamsburg a Manhattan. Isolata anche la fidanzata di Spencer, in queste ore sotto osservazione. Si tratterebbe del primo caso di Ebola nella città di New York, ma De Blasio non sembra preoccupato.

Arrivata nella “grande mela” la massima autorità sanitaria degli Usa, il team del Cdc, Center for Desease Control and Prevention. Informato il presidente Obama mentre il governatore Andrew Cuomo avrebbe dichiarato: “Dallas non era preparata, noi siamo pronti”, riferendosi al decesso del caso zero, Thomas Eric Duncan.

Posto sotto sigilli l’appartamento della 147esima strada dove Spencer vive e la sala dabowling di Brooklyn dove si era recato il contagiato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico