Esteri

Londra, sventato possibile attentato Isis

 Londra. E’ un ex jihadista, l’uomo arrestato lo scorso martedì a Londra, durante un’operazione antiterrorismo.

Paura in Inghilterra e non solo, preoccupazione diffusa in tutta Europa. L’uomo, la cui identità non è stata diffusa, sarebbe un ex jihadista che avrebbe combattuto in Siria, da poco rientrato nel Regno Unito.

La notizia, diffusa dal Daily Mail e dal Daily Telegraph, informa che il terrorista non era solo ma sarebbe stato fermato insieme ad altri tre uomini. Probabilmente i quattro stavano organizzando un’esecuzione simile a quelle realizzate dai miliziani dell’Isis, sui prigionieri occidentali nelle loro mani.

Intanto, in base a quanto diffuso dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani, sarebbero 40 i miliziani dell’Isis morti a Kobane, in seguito ad un raid aereo della Coalizione Internazionale. Altri 11 jihadisti sarebbero rimasti feriti a Falluja, a ovest di Baghdad, in seguito ad un attacco contro un convoglio in cui avrebbe perso la vita anche un cittadino inglese, Abu Mohammaed al Britani.

Anche il Canada si è unito agli Usa e agli altri alleati per partecipare ai raid aerei ma non invierà truppe. Prevista per il prossimo giovedì, la visita del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ad Ankara in cui incontrerà il presidente della Turchia Erdogan e alcuni ministri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico