Esteri

India, 15enne decapitata, bruciata e violentata: arrestato il padre

 New Delhi. Il cadavere martoriato di una ragazzina di 15 anni è stato ritrovato in una foresta dello Stato di Meghalaya (India settentrionale).

Decapitata, con gravi ustioni su tutto il corpo e con evidenti segni di violenza sessuale: così è stata trovata la ragazza indiana la cui famiglia aveva denunciato la scomparsa una settimana fa.

La polizia del distretto diGaro Hillsha reso noto che il cadavere della giovane era privo di vestiti e che dopo la prima denuncia famigliare depositata per la scomparsa, la madre della vittima ne ha presentata una seconda personale in cui ha accusato direttamente suo marito dello stupro e dell’omicidio.

Ma l’uomo si è difeso sostenendo di aver accompagnato la figlia da un dottore a Williamnagar e poi di averla rimandata a casa con un taxi-risciò a motore. Ed è stato fra l’altro lui a denunciarne per primo la scomparsa al commissariato di polizia.

Tre giorni dopo però, per ragioni che non sono state ancora chiarite, la madre dell’adolescente si è recata a sua volta personalmente dagli agenti per presentare una nuova denuncia con le gravi accuse contro il marito che hanno portato, dopo il rinvenimento del cadavere, al suo arresto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico