Esteri

Ebola, i medici spagnoli protestano

 Madrid. Mancanza di rispetto dei protocolli di sicurezza per Ebola.

La denuncia arriva da un medicospagnolo, quello che ha di fatto seguito l’infermiera Teresa RomeroRamos nell’ospedale di Alcorcon a Madrid da quando la paziente è stata classificata come un caso sospetto di Ebola al momento del suotrasferimento al Carlos III.

In sostanza, Juan Manuel Parra Ramírez afferma che la seconda tutaprotettiva – di livello superiore – che gli è stata consegnata eracorta di manica e afferma di aver saputo dalla stampa e non attraversol’ospedale che il test cui era stata sottoposta l’infermiera erapositivo.

“Mi informano di una possibile positività, motivo per cui sidecide di ricorrere ad una seconda tuta protettiva di livellosuperiore messa a disposizione da questo ospedale, le maniche mi vannocorte”, scrive il medico che ha deciso spontaneamentedi ricoverarsi come misura di precauzione all’ospedale Carlos III aMadrid.

Verso le cinque del pomeriggio, il medico avverte di un peggioramentoevidente delle condizioni della paziente: “Torno ad informare dellanecessità urgente di un suo trasferimento”, scrive. Ma lo spostamento non avviene prima della mezzanotte.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico