Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

San Cipriano, Margherita Iovine: “Proponiamo strategie e soluzioni praticabili”

Margherita IovineSan Cipriano. A una settimana dalla chiusura della campagna elettorale, il candidato sindaco Margherita Iovine interviene per fare il punto in vista delle elezioni comunali del prossimo 26 ottobre.

“L’idea di governo della città proposto della nostra squadra – ha dichiarato la leader di ‘San Cipriano Bene Comune’ – sta diventando l’idea di un gruppo sempre più folto di sanciprianesi. La gente sta apprezzando la sobrietà e la serietà con cui stiamo conducendo la campagna elettorale e ha capito che non stiamo improvvisando nulla. Proponiamo strategie e soluzioni praticabili perché da persone serie e responsabili, oltre ad aver analizzato i bisogni del territorio, abbiamo anche verificato le modalità per reperire le risorse necessarie per concretizzare le nostre idee per il bene comune”.

Iovine, a tal proposito, ha parlato più volte di razionalizzazione della spesa pubblica, riconversione dei mutui, utilizzo di fondi europei e di utilizzo di fondi i fondi sequestrati alla camorra, giacenti presso il Ministero della Giustizia. “Sono fondi, questi ultimi, che vanno ridati e riattribuiti al nostro territorio, in termini di opportunità e servizi, perché questa terra è stata vessata dalla camorra. Noi ci batteremo affinché ciò avvenga!”.

Sulla base di questi argomenti, Margherita Iovine prosegue un sano confronto, più che con gli avversari politici, con la società civile, a cui insieme alla sua squadra indirizzano ogni loro messaggio. “Il nostro progetto – prosegue quello che all’indomani del 26 ottobre potrebbe essere il primo sindaco donna della città – rappresenta la società civile che vuole essere ascoltata e si organizza per riprendersi quegli spazi comuni che gli sono stati sottratti a causa di una gestione particolaristica dell’ente Comune. Vogliamo lasciarci alle spalle quel passato in cui ci hanno fatto delle promesse e non le hanno mantenute. Un passato in cui gruppi politici precostituiti, una volta appropriatosi del potere, non ci hanno più nemmeno salutato e consentito l’accesso nella stanza del Sindaco, mettendoci alla porta. Se i cittadini ci daranno la possibilità di cambiare, questo non succederà più. L’ascolto, insieme alle nostre competenze e alla nostra credibilità, dovrà diventare il presupposto con cui andrà amministrata nuova San Cipriano”.

La squadra sta dando tutto se stessa per questo progetto e, nell’auspicio di poter trasformare presto questa prima fase di confronto, studio e verifica in fase attuativa, chiede ai cittadini una scelta sensata, razionale, consapevole.“Dateci la possibilità di trasformare la fase di studio e di verifica in fase attuativa. Diamoci la possibilità di sentirci tutti parte integrante di un processo di rinnovamento storico, partito con una maggiore presenza dello Stato, che sta investendo le nostre zone”, è l’appello di Iovine.

“La spallata data alle organizzazioni criminali – conclude il candidato sindaco – ci dice che oggi non abbiamo più attenuanti. Siamo liberi di scegliere che ancora una volta non cambi nulla o che cambi tutti. E con noi deve cambiare tutto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico