Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

San Cipriano, Della Gatta: “Basta col dividere la città in aree”

 San Cipriano. La mia presenza nella lista ‘San Cipriano che vorrei’ del candidato sindaco Vincenzo Caterino è la prima esperienza politica da candidata in una lista civica, espressione della società civile sanciprianese, che ha come suo obiettivo primario ripristinare i rapporti oramai deteriorati tra i cittadini ed i propri rappresentanti.

‘San Cipriano che vorrei’ è nata dall’incontro di cittadini che vivono quotidianamente il territorio e conoscono sia le esigenze quotidiane che le priorità da risolvere. Saranno tante le difficoltà che dovremmo affrontare ma abbiamo tutti gli strumenti e le professionalità necessari per la soluzione. Necessario sarà il raggiungimento, nei prossimi tre anni, del riequilibrio di bilancio, il problema dell’abusivismo edilizio e l’ampliamento del cimitero ormai da troppi anni in attesa di costruzione.

Per quanto mi riguarda, se dovessi avere l’onore di amministrare San Cipriano, darò il mio contributo nell’ambito sociale e della cultura. In questo momento di crisi economica profonda che ha aumentato il numero di disoccupati bisogna attive tutte quelle politiche di welfare che vadano incontro al disagio sociale e contestualmente, con l’aiuto delle istituzioni, intervenire con progetti di sviluppo sociale che possano ridare fiducia alle imprese per sostenere l’occupazione.

Dobbiamo intervenire anche nell’istruzione dei giovani affiche siano cittadini consapevoli ed attivi che la casa comunale non sia distante da loro e che il settore pubblico è tale perché di tutti. Trasparenza, partecipazione e condivisione delle scelte e delle problematiche.

C’è la tendenza a dividere San Cipriano in aree diversificate, io sono dell’idea che la comunità sia unica perché le problematiche dei cittadini sono le medesime. Via Montecorvino o Corso Umberto non devono essere distanti da via del Giglio o davia Roma: il problema del cimitero, la viabilità, la zona Pip, gli spazi pubblici sono problemi di tutti e devono diventare opportunità di tutti i cittadini. Tutti devono essere uniti per il miglioramento dei servizi che la futura amministrazione dovrà risolvere ed erogare. Nessuno si deve sentire escluso dalle scelte dei futuri amministratori e, il dottor Caterino, saprà essere garante di tutti i cittadini coniugando partecipazione e professionalità.

Voglio continuare a pensare, e ne sono certa, che il mio territorio sia dal giorno dopo le elezioni esempio di riscatto per tutto l’agro aversano e non più territorio produttivo di degrado e di abbandono.

Ines Della Gatta, candidata al Consiglio Comunale per la lista “San Cipriano che vorrei”

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, la commercialista Giusy Affinito candidata di "Si Può Fare" - https://t.co/paj1XJKJKP

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti https://t.co/T09Rjpf4Kj

Vitalizi, l'ex ministro Landolfi prende a schiaffi l'inviato di Giletti - https://t.co/KmgEeuDEsM

Berlusconi contro i 5stelle: "Nella mia azienda pulirebbero i cessi". Salvini: "Così si chiama fuori" - https://t.co/38Tq2r5FuO

Condividi con un amico