Campania

Campania: “Tic”, il ticket integrato per il trasporto pubblico

 Napoli. Un nome corto e facile per indicare il nuovo sistema tariffario dei trasporti della Campania che andrà in vigore a partire dal 1 gennaio 2015.

Racchiuso nell’acronimo di Tic – Ticket Integrato Campania – il pianoè stato illustrato questa mattina dall’assessore al ramo Sergio Vetrella. Il principio su cuiè stato definito Tic per il trasporto pubblico localeè quello di una base chilometrica, elaborata dall’ACaM (Agenzia Campana per la Mobilità sostenibile, ente strumentale della Regione Campania).

Una vera e propria evoluzione del sistema di bigliettazione integrato UnicoCampania, adottato oltre dieci anni fa e che, con Tic, viene esteso e reso coerente e uniforme su tutto il territorio regionale, su base chilometrica.

L’introduzione del sistema Tic rappresenta il primo passo concreto del sistema Itsc (Intelligent Transportation System Campano), che – grazie a una centrale di controllo all’avanguardia e all’utilizzo delle nuove e più moderne tecnologie del settore – consentirà progressivamente di automatizzare e potenziare le attività legate alla gestione ed attuazione dell’integrazione tariffaria, comprensive del monitoraggio puntuale dei flussi di traffico del sistema di trasporto pubblico, in funzione non solo del miglioramento della qualità dei servizi ma anche dell’efficientamento delle aziende, del sistema di informazione agli utenti, della sicurezza di infrastrutture, mezzi, passeggeri e lavoratori e della lotta all’evasione, superando tutte le criticità del vecchio sistema.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico