Napoli Prov.

Animali segregati in gabbie, sequestrato allevamento a Bacoli

 Napoli. Animali abbandonati a loro stessi, rinchiusi in conigliere, tra i propri escrementi, senza la possibilità di bere o mangiare.

Un quadro raccapricciante quello che hanno trovato gli agenti del commissariato di polizia di Pozzuoli che hanno tratto in salvo un centinaio di cani trovati in allevamento abusivo in un terreno di Bacoli.

Alcuni cani sono stati trovati ciechi e sanguinanti. Il proprietario dell’allevamento aveva tra l’altro tartarughe di specie protetta. Ovini, suini e bovini, erano alloggiati, al buio, all’interno di piccoli box di cemento armato, in violazione ad ogni norma igienico sanitaria.

E’ stata anche ritrovata una sacca contente farmaci e filo di sutura, utilizzati dall’agricoltore per curare e medicare, senza assistenza veterinaria, gli animali. Al proprietario, titolare di porto d’armi, sono stati sequestrati, 5 fucili ed una pistola perché non in regola con le autorizzazioni per la detenzione.

L’uomo e la sua famiglia è stato denunciato tra gli altri per ricettazione, maltrattamento di animali, allevamento abusivo e commercializzazione.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico