Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Giardini del Volturno, mostra mercato di fiori e piante

 Caiazzo. Sabato 18 e domenica 19 ottobre, il Parco di San Bartolomeo nella vallata di Cesarano, a pochi chilometri dall’antica Caiazzo, in provincia di Caserta, ospita la terza edizione di ‘Giardini del Volturno’, la mostra mercato di piante e fiori curata da Loreto Marziale.

Dopo il successo dell’edizione primaverile – svoltasi il 5 e 6 aprile -, la due giorni di ottobre è dedicata ai colori e alle essenze dell’autunno. Il parco di San Bartolomeo – Casa in Campagna, tra i parchi più belli della Campania, ospiterà vivaisti ed espositori provenienti da tutta Italia: ci saranno in mostra e in vendita agrumi in vaso, rose antiche, orchidee, succulente e cactacee, varietà esotiche ed essenze aromatiche del Mediterraneo, ma anche piccolo artigianato di qualità, flower designer.

Giunta alla sua terza edizione, la mostra mercato Giardini del Volturno nasce con lo scopo di diffondere la cultura del verde e l’amore per le piante tra grandi e piccini: nei due giorni dell’evento ci saranno laboratori creativi, mostre e visite guidate al Parco che è anche un’oasi naturalistica popolata da piante rare e fauna protetta. Arricchiscono l’esposizione vasi e terrecotte artistiche, arte topiaria, attrezzi da giardino, prodotti biologici e cosmesi naturale e tutto quanto riconduca al concetto di verde e natura. Scenario unico della mostra mercato sono i viali e i prati della tenuta San Bartolomeo Casa in Campagna, custodita con cura e passione dalla famiglia Marziale.

L’ingresso alla mostra mercato è libero. Gli orari sono: dalle 9 alle 18. Possibilità di pranzare nel Parco su prenotazione al costo di 30 euro per gli adulti, 20 euro per i bambini.

Il parco di San Bartolomeo si estende per 40 mila metri quadri in un succedersi di viali e giardini popolati da specie arboree esotiche e mediterranee. Il lungo viale, delimitato nella prima parte da Phoenix canariensis, Washingtona robusta e Brahea armata e nella seconda parte da Ulivi, Gleditsia, Gelsi, Liriodendrom e Aceri campestri, accoglie il visitatore conducendolo verso due eleganti edifici, l’uno di fronte all’altro e in posizione panoramica, visibili da molti punti della vallata del Volturno tra il verde intenso della macchia mediterranea.

Il visitatore può ammirare un’ampia varietà di Palme (Butia capitata, Trachycarpus fortunei, Chamaerops humilis), Yucche, Phormium e la fioritura estiva delle Lantane montevidentis e della Calliandra tweedii; ed ancora una folta vegetazione di Fico d’India e Echium candicans, arricchita da Eucalipti, Oleandri e Ligustri impiantati negli anni Trenta del Novecento.

Custodi della Tenuta sono le Querce e poste alla fine del viale di ingresso, stanno quasi a salutare il visitatore testimoniando la secolare storia del luogo. All’interno del Parco c’è una piccola oasi naturalistica con piante rare e una fauna protetta, dove abitano animali esotici come cicogna, marabù, pellicani e fenicotteri. Infine, una Butterfly House, una casa permanente delle farfalle, introduce i visitatori nel favoloso mondo dei lepidotteri. All’interno del parco è possibile pranzare in un elegante padiglione ristorante.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico