Aversa

Sottopasso ferroviario, nasce il Comitato Pendolari: “Basta chiacchiere”

 Aversa. Nasce il “Comitato Pendolari Uniti di Aversa Est – Sì al Sottopasso” con l’obiettivo di difendere i diritti di lavoratori, studenti e abitanti della zona, a cominciare dalla richiesta di realizzazione del sottopasso ferroviario su via Atellana, al confine con Gricignano.

Un’opera che consentirebbe ai pendolari di accedere direttamente alla stazione da via Atellana, evitando, soprattutto nei giorni di pioggia e in orario notturno,di scendere fino al ponte ferroviario e salire fino a piazza Mazzini, e viceversa. Iniziati nel 2011, il 28 giugno di quell’anno i lavorisubirono un improvviso blocco a causa del ritrovamento di un ordigno bellico durante gli scavi. Da allora il cantiere non ha più riaperto.

“Assistiamo allibiti a diatribe riguardanti l’uso delle risorse per realizzare progetti inutili e spesso poco funzionali”, affermano dal comitato, ricordando, tra l’altro, il triste destino del parco Grassia, area verde situata lungo via Atellana, aperta e poi lasciata in stato di abbandono, a parte qualche sporadico intervento di manutenzione.

“Come è stato con le altre amministrazioni – sottolineano i componenti del comitato – anche con quella guidata da Sagliocco le cose non sono cambiate. Sappiamo di incontri del primo cittadino con i responsabili Ferrovie per sollecitare il riavvio del cantiere del sottopasso. Ma fino ad oggi abbiamo ascoltato solo chiacchiere e il progetto del sottopasso, che prevedeva addirittura la realizzazione di parcheggi nell’area, resta un miraggio”. Ora il comitato dice “basta all’isolamento di Aversa Est, i nostri diritti devono essere salvaguardati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico