Napoli Prov.

“Salviamo la Maddalena”, ecco il piano del M5S

 Aversa. Ad Aversa, in via Linguiti, appena fuori le antiche mura della città, c’è un autentico giacimento culturale che rischia di sparire.

Un giacimento fatto di storia, di arte, di cultura, di scienza e di natura. Si tratta del complesso della Maddalena, una area di oltre 20 ettari nella quale insistono l’ex Ospedale Psichiatrico (primo manicomio d’Italia, inaugurato nel 1813 da Gioacchino Murat e modello di eccellenza nella terapia psichiatrica del XIX e XX secolo), l’ex Convento e Chiesa della Maddalena (unici esempi di strutture rinascimentali, ancora ricchi di manufatti e opere d’arte di enorme valore) e una vasta area di giardini, autentico polmone verde per la città.

Una vera e propria ricchezza da tutelare nella sua interezza, da preservare e da acquisire al patrimonio comune e al pubblico godimento. Il complesso, di proprietà quasi completa dell’Asl di Caserta, si trova oggi in uno stato abbandono e disfacimento, nonostante custodisca tesori d’arte e gli archivi manicomiali, di enorme importanza scientifica, storica, economica, sociologica e antropologica. Ma il pericolo più grave, che potrebbe definitivamente minare la futura fruizione di questo luogo, è il fatto che il 31 luglio 2014, l’Asl di Caserta ha manifestato l’interesse a vendere il complesso della Maddalena anche a soggetti privati, aprendo di fatto la strada a pericolose speculazioni che potrebbero portarlo alla definitiva distruzione con tutto il suo prezioso patrimonio.

Il Movimento 5 Stelle, meetup di Aversa, attraverso una petizione popolare, attiva anche on line, si sta impegnando da tempo per salvare il comprensorio della Maddalena, e con la presenza sul territorio di attivisti ai gazebo che illustrano, con l’ausilio di foto e cartelli didattici, tutti gli aspetti dell’area e degli edifici che vi insistono punta alla sensibilizzazione sempre più ampia dei cittadini verso la conoscenza di questa enorme ricchezza. Gli avvenimenti che nelle ultime settimane stanno riaccendendo l’attenzione mediatica sulla Maddalena, hanno suscitato, come al solito, anche l’interesse di quasi tutte le forze politiche sulla faccenda, creando non di rado confusione in questa faccenda talvolta anche dai contorni oscuri.

Il meetup vuole ribadire con chiarezza la propria posizione ufficiale e obiettivi al riguardo, specificando che: intende perseguire lo scopo del trasferimento della proprietà al pubblico demanio; mira, successivamente, a fare dell’intera area l’oggetto di un concorso internazionale di idee per la sua riqualificazione, restauro e riuso per il pubblico godimento; considera tutta l’area non parcellizzabile, né come intervento né come trattamento, essendo essa un modello di ciò che ha reso e rende unico il nostro paese: un museo diffuso. Per tale scopo è intervenuto il parlamentare del Movimento 5 Stelle, Salvatore Micillo, presentando un’interrogazione al governo sui recenti avvenimenti.

IlM5S intende proseguire su questa linea e a breve intensificherà i propri sforzi organizzando un convegno sul tema e, con l’occasione, annuncerà le prossime iniziative per salvare La Maddalena.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico