Napoli Prov.

Bilancio, a rischio la prima convocazione del Consiglio

 Aversa. In salita l’approvazione del bilancio preventivo per il 2014 e il relativo piano triennale delle opere pubbliche previsto per la giornata di venerdì prossimo da parte del consiglio comunale.

E’ più probabile, invece, che il tutto venga rinviato al giorno successivo, a sabato, quando il civico consesso potrebbe riunirsi in seconda convocazione. I motivi di questo rinvio sono nella tenuta della risicata maggioranza che sostiene l’attuale amministrazione. Tredici i consiglieri a favore ed undici quelli contrari. Per cui basta che ne venga meno uno per non avere più il numero legale che consente la tenuta della seduta, senza, ovviamente, contare il voto del sindaco. A minare la tenuta della coalizione motivi di ordine politico che si mischiano con altri di natura più strettamente personale o di salute.

Per queste ultime motivazioni, ad esempio, non dovrebbe essere presente, per motivi personali,il consigliere comunale ex Udc (con delega alla polizia municipale) Luigi Vargas. Di tutt’altra natura un’eventuale assenza del consigliere comunale del Nuovo Psi Raffaele Marino che sarebbe assente da tempo dalla casa comunale. Già preannunziata, per motivi personali legati a precedenti impegni, l’assenza, sempre per venerdì, dell’ex parlamentare centrista Paolo Santulli.

Insomma, almeno due, se non tre le assenze già certe, che fanno, per forza di cose, rinviare il tutto al giorno successivo, con il rischio, non nascosto, che possa anche saltare il tutto con quale conseguenza, poi, non è dato sapere.

Il malessere nella maggioranza, tuttavia,sembra esserci tutto, anche se il sindaco Sagliocco non si dice affatto preoccupato, forte, forse, di qualche asso nella manica, come già avvenuto in passato quando in casi topici è stato salvato dalla presenza dei consiglieri di opposizione Salvino Cella e Salvatore Candida. Ma questa volta, però, Cella, avversario di Sagliocco quale candidato a sindaco del centrosinistra, ha già preannunziato pubblicamente che sia lui che Candida voteranno contro il bilancio. Bisognerà, però, vedere, se consentiranno la tenuta del consiglio comunale grazie alla loro presenza, pur votando contro. Oltre al bilancio e al piano triennale delle opere pubbliche (con ben 45 emendamenti), in discussione anche una serie di debiti fuori bilancio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico