Teverola

Degrado scuole, Di Matteo e Di Chiara: “Amministrazione inesistente”

 Teverola. “Se volessimo misurare il livello di qualità dell’amministrazione comunale, tralasciando il disastro generale e restando sul tema ‘scuola’, potremmo sintetizzarlo con una triste scritta commerciale: chiusura per cessata attività. Praticamente inesistente, a meno di qualche infelice comparsa”.

Così i consiglieri di “Teverola Avanti”, Dario Di Matteo e Maurizio Di Chiara, denunciano, ancora una volta, il degrado delle scuole cittadine.

“Privare gli studenti del diritto all’istruzione in un ambiente salubre riduce l’efficacia dell’offerta formativa. – continuano gli esponenti dell’opposizione – Il sindaco ha pensato bene che per l’apertura dell’anno scolastico sarebbe bastato un sfalcio d’erba. Incurante delle condizioni pietose in cui versano i plessi scolastici. Rifiuti depositati dall’anno scorso e mai rimossi, estintori scaduti, servizio scuolabus inattivo, la sala refettorio resta un sogno. Vi è di più, mancano perfino banchi e sedie per tutti, rispetto ad una richiesta inoltrata circa tre mesi fa. Nemmeno i fondi denominati ‘scuole belle’ stanziati dal Governo centrale hanno stimolato il sindaco ad attivarsi per tempo”.

“L’inadeguatezza ad amministrare in maniera seria, resta evidente. – incalzano Di Matteo e Di Chiara – Tutti gli argomenti che riguardano l’interesse collettivo, vengono affrontati con approssimazione e incompetenza al punto da provocare disagi in ogni settore. Al contrario, massima perizia viene usata per argomenti di interesse particolare al regime oligarchico. Un atteggiamento che riporta alla mente un film di Monicelli ‘l’armata Brancaleone’”.

“Auspichiamo – concludono – che nel prossimo bilancio in approvazione il 30 settembre scorso sia stata data la giusta attenzione alla pubblica istruzione sulla materia della dispersione scolastica, di un fondo permanente per la fornitura dei testi scolastici a favore degli alunni meno abbienti e dell’ultimazione della biblioteca presso la scuola media rimasta incompleta da circa tre anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico