Italia

Chiamato per un incidente scopre che la vittima è la figlia

 Verona. Tragica scoperta quella avvenuta la scorsa notte da parte di un comandante della sezione dei carabinieri di Pastrengo, in località Pol, (Verona).

Era in servizio quando è stato chiamato per un incidente automobilistico. Arrivato sul posto, il comandante ha scoperto che alla guida dell’auto c’era la figlia Eleonora, 26 anni.

L’auto della ragazza è uscita di strada poco dopo una curva, andando a finire addosso alla parte iniziale del guard-rail. Quest’ultimo ha infranto il parabrezza, conficcandosi esattamente sul lato del conducente. La ragazza è morta sul colpo, a causa di una grave ferita alla testa.

Con lei, seduta accanto, c’era un’amica, che è rimasta illesa. È stata lei a chiamare soccorso. Il destino ha voluto che proprio il padre, il comandante Nicola Cipriani di Pescantina, si recasse per i rilievi sul posto, scoprendo così la morte della figlia.

Dopo l’intervento dei soccorritori, l’incarico è stato trasferito ai carabinieri di Bussolengo, sollevando così il padre dal tragico compito.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico