Home

“Aspirational”, Kirsten Dunst dice no alla selfiemania dei fan

 È la protagonista di un corto davvero insolito, che mette al centro un “problema” di cui non tutti al giorno d’oggi si accorgono: cosa succede quando i fan sono afflitti da “selfiemania”?

“Aspirational” è il corto che, diretto da Matthew Frost, vede protagonista Kirsten Dunst e la sua crociata contro quell’atteggiamento insulso ed insolente dei fan, che presi dall’adrenalina del selfie con un vip, dimenticano il contatto umano e l’interazione che un tempo la faceva da padrone tra un beniamino e un suo fan.

Nella pellicola la Dunst si trova alle prese con due fan interessate solo all’autoscatto. Non cercano contatto umano, ma solo celebrità online. Quando non c’erano gli smartphone e incontrare una star era ancora un evento emozionante, si cercava di interagire con i propri beniamini per capire se la realtà corrispondeva all’idea che ci eravamo fatti della loro personalità.

Oggi che possiamo immortalare ogni istante della nostra vita con cellulari sempre più tecnologici, sembra che condividere il momento sui social sia diventato più importante che viverlo. Il corto Aspirational denuncia proprio questo cambiamento nei rapporti fra star e fan.

La bella Kirsten, avvicinata da due ammiratrici selfiemania che, prova a intavolare una conversazione con le ragazze, scontrandosi con la loro indifferenza, intente come sono a postare la foto sui social e verificare l’apprezzamento riscosso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico