Esteri

Migranti, Germania e Spagna sostengono Frontex Plus

 Ancora sbarchi sulle coste italiane. Nella sola giornata dimartedì 2 settembre sono oltre tremila i migranti arrivati tra Augusta, Catania, Pozzallo e Reggio Calabria.

E intanto, il ministro degli Interni Angelino Alfano dopo aver incontrato il suo omologo tedesco Thomas de Maiziere, ha reso noto che “c’è il sostengo della Germania a Frontex Plus e il riconoscimento del grande impegno italiano”. E dopo l’appoggio della Germania, Alfano ha incassato anche quello della Spagna come ha reso noto su Twitter dopo aver visto il collega Jorge Fernandez Diaz.

Nella mattinata, la nave San Giusto della marina militare italiana ha attraccato al molo del Porto di Reggio Calabria, dove sono sbarcati i 1.593 migranti salvati in acque internazionali al largo della Sicilia. I migranti sono 1.112 uomini, 232 donne e 249 minori, provenienti da Siria, Marocco, Tunisia, Ghana, Costa d’Avorio, Benin e dal Sub Sahara.

Come nei precedenti sbarchi alcuni dei migranti sono ospitati in una struttura messa a disposizione dal Comune di Reggio. I restanti, invece, saranno trasferiti in strutture, anche fuori regione, secondo il piano di riparto predisposto dal ministero dell’Interno.

Nella Sicilia sud-orientale sono quasi 1800 i profughi sbarcati. La nave Diciotti della Guardia costiera è arrivata al porto di Augusta con più di 900 profughi, per lo più siriani. Tra loro molti bambini. Sono stati soccorsi a 30 miglia dalla Libia in due diversi interventi: 620 erano su un vecchio peschereccio in navigazione da giorni, altri 289 erano già stati recuperati dalla nave Libra della Marina militare. Tra i migranti, la polizia di Siracusa ha individuato i 3 presunti scafisti. Altre due navi, mercantili, hanno fatto rotta sul porto di Catania con oltre 500 migranti a bordo, mentre una terza ne ha sbarcati 363 a Pozzallo.

“E’ un giorno importante: dopo il sostegno della Francia, abbiamo anche il consenso della Germania” ha detto il ministro Alfano, dopo l’incontro a Berlino con de Maiziere. Da parte sua il ministro tedesco ha sottolineato che “l’Italia in questo momento ha un ruolo di particolare responsabilità e gode del nostro pieno appoggio”.

Nella conferenza stampa congiunta, Alfano e de Maiziere hanno sottolineato che occorre “mettere fine” alle accuse reciproche tra gli Stati Ue sul fronte dell’immigrazione e “cooperare per trovare una soluzione comune” in Europa.Rispondendo poi a una domanda sugli arresti di tassisti e noleggiatori italiani in Germania, Alfano ha assicurato alla giustizia tedesca “tutta la nostra cooperazione di polizia” per stroncare il traffico illegale di migranti dall’Italia alla Germania.

In Italia, però, le parole di Grillo fanno divampare la polemica. “Il ritorno delle malattie infettive. #tbcnograzie”: è il titolo del post pubblicato da Grillo sul suo blog in cui si sottolinea come “il Passaparola di ieri (pubblicato sempre sul blog – ndr) con l’ingresso delle malattie infettive dall’Africa e il contagio di tbc di 40 poliziotti finora accertati è caduto nel nulla. Quando i nostri bisnonni approdavano negli Usa, Paese della Libertà, dopo aver visto la Statua con la fiaccola accesa, venivano subito confinati a Ellis Island in quarantena”.

Immediate le reazioni. Il Pd, con Emanuele Fiano, accusa il leader M5S di saper fare “solo il provocatore” e parla di “operazione vergognosamente cinica” che rischia di “diffondere il panico nel Paese”. Per Sel “Grillo fa concorrenza a Tavecchio. Che vergogna”. Rifondazione Comunista parla di “proclami razzisti senza senso”. Critica anche la Lega Nord, che ricorda come l’attività del M5S in Parlamento “è sempre stata a favore dell’immigrazione” e che se c’è il rischio Tbc “Grillo dovrebbe prendersela con i suoi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico