Cesa

Tronchi di pino abbattuti e “recintati”, il Pd chiede la rimozione

 Cesa. Dopo 29 giorni dal ‘famoso’ taglio nel giardino della scuola materna ‘Angeli di San Giuliano’, gli alberi di pino sono ancora là.

Come si nota delle foto (scattate martedì 16 settembre), i pini abbattuti, dopo quasi un mese, non sono stati ancora rimossi. Nel giardino antistante l’edificio scolastico si notano i due alberi. Per impedire a chiunque, bambini compresi, di avvicinarsi agli alberi è stata posta una sorta di ‘recinzione’, composta da un debole nastro.

“Il risultato pratico – commentano dal Pd di Cesa – è che quegli alberi rappresentano ancora oggi un pericolo, soprattutto per i piccoli alunni. La protezione predisposta è insufficiente. Inoltre il perdurare di questa situazione impedisce agli alunni della scuola di poter utilizzare il giardino. Quando sarà definitivamente superata questa situazione? Quando saranno rimossi i pini? Cosa si sta aspettando? C’è qualche impedimento? In attesa della rimozione si ritiene che veramente quel nastro rosso intorno ai pini serva a garantire l’incolumità dei bambini?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico