Caserta

Festa dell’accoglienza dalle Suore Riparatrici

 Caserta. Suono della campanella di inizio delle attività scolastiche presso l’istituto delle Suore Riparatrici del Sacro Cuore con la tradizionale festa dell’accoglienza, momento significativo di incontro per le varie componenti della prestigiosa scuola casertana.

Una giornata carica di simboli, che gli alunni ricorderanno sempre tra i momenti più belli della loro vita scolastica.

“Il tema che ci accompagnerà in questo nuovo anno scolastico è “Tecnologia sì, ma…”, dichiara la Superiora Suor Cecilia Guida. E’ stato scelto questo slogan perché la tecnologia condiziona molto la nostra vita, ma in modo particolare quella dei bambini. Perciò vogliamo fornire loro delle direttive importanti affinché la tecnologia, affiancata dai valori, diventi per i nostri alunni un trampolino di lancio per vivere bene”.

Don Gianmichele, padre spirituale dell’istituto, ha celebrato la Santa Messa. Un alunno di terza media e uno della classe V della scuola Primaria hanno alzato le bandiere, mentre veniva ascoltato l’inno di Mameli. Sono stati deposti dei fiori ai piedi della Madonna affinché il lavoro di ogni giorno di scuola si trasformi in fiori profumati offerti alla Madonna. Un allievo della scuola media, uno della primaria e uno dell’infanzia hanno portato un bonsai di ulivo, simbolo di pace. Sarà poi sistemato nel corridoio della scuola, per ricordare l’impegno preso dai ragazzi di operare e vivere per la pace.

Significativo il momento dell’accoglienza degli alunni di prima classe da parte di quelli più grandi con la consegna di una bandierina di benvenuto. Volo di palloncini e di pergamene, per far giungere simbolicamente, ma significativamente, ad altri ragazzi ed insegnanti un messaggio augurale di buon anno scolastico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico