Carinaro

La statua di S.Eufemia accolta nella casa comunale

 Carinaro. È arrivata in pompa magna, accompagnata dalla banda musicale e accolta dall’applauso dell’amministrazione e dei dipendenti e funzionari comunali.

Durante la processione, consuetudinaria e tradizionale, per le strade della città, la statua di Sant’Eufemia, protettrice di Carinaro, è arrivata per la prima volta, nella casa comunale. Ad attenderla e renderle omaggio tutta l’amministrazione e lo staff comunale. È stata una richiesta avanzata dal sindaco Annamaria Dell’Aprovitola, che si è detta entusiasta e felice di tale evento, commentando: “Sono onorata di aver avuto il privilegio di poter accogliere nella casa comunale la nostra santa patrona. E’ stato un passo importante non solo per me e la mia amministrazione, ma anche e soprattutto per tutti i cittadini che lavorano qui al Comune. Sono commossa per tanta è la devozione mia e di tutto il popolo per la nostra santa e martire”.

A guidare il corteo, durante la processione il parroco don Antonio Lucariello, che ha omaggiato il sindaco e l’amministrazione comunale con un quadro recante l’effige della protettrice. La maggioranza ha scelto di contribuire ai festeggiamenti patronali con un contributo personale di circa mille euro. La santa poi, in spalla ai suoi fedeli, ha continuato il giro per le strade della città.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico