Carinaro

Eurospin, assemblea per “il lavoro ai carinaresi”

 Carinaro. Si terrà domenica 28 settembre, dalle ore 10.30 alle 12.30, in piazza Trieste, a Carinaro, una pubblica assemblea aperta ai cittadini e ai giovani disoccupati organizzata dal gruppo consiliare di minoranza “Uniti per Cambiare” sulla problematica lavorativa.

Il motivo nasce da una diffusa preoccupazione dei giovani di Carinaro che vedono sfumare la possibilità di un posto di lavoro messo in pericolo dall’assunzione, da parte di Eurospin, di persone provenienti da altri territori, a scapito della forza lavoratrice locale.

“La decisione di scendere in piazza – dichiara Giuseppe Barbato, capogruppo consiliare al Comune di Carinaro – scaturisce dalla mancata convocazione da parte dell’attuale amministrazione comunale di un Consiglio comunale aperto per discutere di un insediamento produttivo nella nostra zona industriale, l’Eurospin, che attraverso manifesti murali nello scorso mese di luglio, a firma del sindaco e dell’assessore alla Attività produttive, nei quali si invitavano i giovani di Carinaro a presentare domanda on line presso questa catena di discount che si insediava sul nostro territorio. Dell’accaduto ho provveduto ad informare il Prefetto di Caserta e se di ravvedono inadempienza o abusi non esiteremo a rivolgerci alle autorità giudiziarie perché a nostro avviso è stato palesemente violato il diritto della minoranza e ancor peggio di aprire una seria discussione e rivendicazione degli impegni presi con la popolazione di Carinaro”.

“Quello che è più strano – continua Barbato – che da parte dell’amministrazione comunale da quel manifesto c’è stato un silenzio totale: non è stato prodotto un atto, non sono stati adottati provvedimenti. Eppure nel paese serpeggia un diffuso malumore soprattutto tra i giovani i quali si sentono, ancora una volta, presi in giro. E di tutto questo ne vogliamo discutere con loro, con i giovani, con il futuro di Carinaro, per intraprendere un’azione comune affinché porti ad avere per Carinaro una boccata d’ossigeno al dilagante problema della disoccupazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico